Calcio

Catania affondato, il Cesena cala il poker

IMG_20150820_221920
20 ago 2015 - 23:00

CATANIA – Brutta sconfitta casalinga per il Catania in Coppa Italia contro il Cesena. Romagnoli vittoriosi per 4-1. Risultato ineccepibile nel contesto di una partita in cui gli ospiti hanno dimostrato la loro superiorità sia sul piano tecnico che atletico e caratteriale. I padroni di casa partono subito forte con una bell’azione orchestrata sulla corsia di destra ma non finalizzata, incredibilmente, da Maniero.

Poi il Cesena acquista coraggio e personalità, guadagna metri e macina gioco aumentando la spinta sulle fasce dove Mazzotta, Molina, Ciano e Ragusa creano non pochi problemi. Il Catania soffre per vie centrali, in particolare Bacchetti sulle palle alte. Proprio da un’errata deviazione del difensore scaturisce la rete dello 0-1. I rossoazzurri reagiscono ma lo fanno molto timidamente. Al 30’ viene annullato per fuorigioco un gol a Maniero, in conseguenza di ciò l’arbitro espelle per proteste mister Pancaro.

I minuti scorrono e sono sempre gli ospiti a rendersi pericolosi negli ultimi metri. Al 42’ Ramos si fa anticipare ingenuamente da Succi, ma il colpo di testa dell’attaccante è centrale e blocca Ficara. Lo stesso calciatore sudamericano, però, si fa perdonare a pochi minuti dall’intervallo trovando il varco giusto in area per perforare la difesa bianconera. Il primo tempo si chiude così sull’1-1.

Ad inizio ripresa un boato del ‘Massimino’ accompagna la concessione di un calcio di rigore in favore del Catania per atterramento in area di Calderini. Maniero s’incarica della battuta del penalty, ma la palla finisce sul palo. Niente da fare, il Catania manca la possibilità di ribaltare il risultato. A questo punto sale nuovamente in cattedra la squadra cesenate ed il neo entrato Djuric, al 60’, sfruttando un taglio ben calibrato di Kone deposita il pallone in fondo al sacco per il nuovo vantaggio bianconero.

Catania in bambola che, adesso, crolla sotto i colpi dell’avversario. Pochi minuti più tardi Ciano segna due gol in rapida successione mettendo a nudo tutte le pecche difensive etnee. Nel finale c’è una timida reazione d’orgoglio del Catania ma non sortisce alcun effetto. Allo scadere dei 2 minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine delle ostilità ed il passaggio del Cesena al turno successivo di Coppa Italia.

MARCATORI: 22’ Bacchetti aut., 43’ Ramos, 60’ Djuric, 65’ Ciano, 67’ Ciano

CATANIA: Ficara; Parisi (45’Russo), Bacchetti, Ceccarelli, Ramos; Lulli, Odjer, Chrapek (79’ Di Grazia); Rosina, Maniero, Calderini (67’ Rossetti). A disp.: Terracciano, Cabalceta, Rescigno, Sessa, Rossetti, Coppola, Russo, Di Grazia, Tortolano. All. Pancaro

CESENA: Agliardi; Molina, Capelli (27’ Perico), Caldara, Mazzotta; Cascione, Sensi, Kone; Ciano (75’ Dalmonte), Succi (55’ Djuric), Ragusa. A disp.: Gomis, Moncini, Renzetti, Perico, Gasperi, Valzania, Dalmonte, Djuric, Varano. All. Drago

Arbitro: Maurizio Mariani di Aprilia

Ammoniti: Sensi, Bacchetti, Molina, Ciano, Cascione, Russo

Espulso: Pancaro per proteste

Corner: 2 – 5

Note: 3.644 spettatori. 0’ di recupero primo tempo, 2’ di recupero secondo tempo

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento