Podismo

Casteltermini, Cimò e Speziale vincono il memorial Cannella

Partenza unica
6 set 2015 - 17:00

CASTELTERMINI - A distanza di una settimana dal successo alla volata Napola-Mokarta, Lucio Cimò (Universitas Palermo) ha concesso il bis andando a vincere il 4° Trofeo podistico Memorial Nicolò Cannella che si è disputato stamani a Casteltermini, gara valida come nona prova del GP regionale di corsa e ben organizzata dall’Asd Airone Casteltermini del presidente Bonanno.

Cinque i giri di un percorso tecnico, per un totale di 10 chilometri; percorso ondulato (sicuramente non da prestazione) e che ha messo a dura prova tutti i 324 podisti e podiste che hanno tagliato il traguardo. Atleti “baciati” da un temperatura gradevole. Cimò ha confermato l’ottimo momento di forma guidando sin da subito la gara, dapprima in “terzetto”, poi in coppia con il compagno di squadra Boumalik che giro dopo giro ha perso contatto chiudendo al secondo posto. 33.28 il tempo di Cimò, 33.42 il crono del marocchino. Buon terzo il regolarissimo Vito Massimo Catania che ha chiuso in 34.09.

Passaggio visto dalla Chiesa Madre

 

Sfida tutta in casa nella gara al femminile con la più esperta Laura Speziale che partita in testa, ha ben controllato la gara, chiudendo al primo posto con il buon crono di 40.56. Alle sue spalle la compagna di squadra, la più giovane del sodalizio palermitano Chiara Immesi (41.26), braccata dalla veterana Edna Caponnetto (Valle dei Templi Agrigento) terza in 41.34. Nella foto i due vincitori della gara.

Cimò e Speziale

Un giro in meno ma spettacolo assicurato lo stesso per i tre “ultra-ottantenni” in gara; ad avere la meglio sui portacolori dello Sport Amatori Partinico (Macaluso e De Trovato) è stato Sebastiano Caldarella (Marathon Athletic Avola. Toccante l’immediato prologo della gara con il minuto di silenzio che, oltre a volere ricordare il carabiniere Nicolò Cannella deceduto durante le operazioni di soccorso del terremoto del Belice del ’68, ha ricordato Michele Guzzo atleta del Marathon Monreale morto a causa di un malore domenica scorsa. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento