Calcio

Caos Palermo, Zamparini cambia ancora: richiamato Ballardini

Ballardini
11 apr 2016 - 17:29

PALERMO - Continua inesorabile l’estenuante via vai nella panchina del Palermo. La sonora sconfitta casalinga di ieri sera contro la Lazio di Simone Inzaghi e la preoccupante mancanza di gioco palesata, ha convinto il patron Maurizio Zamparini ad esonerare Walter Novellino e richiamare per la seconda volta quest’anno Davide Ballardini.

Si tratta del nono cambio in panchina per la squadra rosanero che adesso versa davvero in acque preoccupanti, con una classifica deprimente, dei giocatori demotivati e soprattutto con i tifosi in aperta contestazione con la società ed il presidente Zamparini reo di aver eliminato qualsiasi certezza nella squadra con i continui stravolgimenti in panchina.

Finisce, dunque, qui l’esperienza di Walter Novellino come guida tecnica del Palermo, con appena un punto (0-0 al “Castellani” di Empoli) in quattro partite, che hanno segnato l’ingresso in zona retrocessione per la prima volta in tutto il campionato per la squadra rosanero.

Tocca, invece, di nuovo a Davide Ballardini che, dopo essere stato già esonerato quest’anno alla 19a. giornata (dopo sole 6 partite), era già stato contattato da Zamparini dopo le dimissioni di Schelotto, ma aveva rifiutato.

Adesso rimane lui l’ultima speranza per i rosanero di giocare ancora nella massima serie anche l’anno prossimo, cercando di raccogliere più punti possibili nelle ultime 6 partite stagionali che vedranno il Palermo contro Juventus (T), Atalanta (C), Frosinone (T), Sampdoria (C), Fiorentina (T) e Verona (C).

A tutte queste preoccupazioni si sommano la pesante multa che verrà inflitta dal giudice sportivo e la probabile chiusura dello stadio, con un match a porte chiuse, a causa degli scontri di ieri sera, sia dentro che fuori dal campo, che hanno obbligato ad una doppia sospensione della gara per il lancio di petardi dentro il rettangolo di gioco.

Gli interrogativi principali che attanagliano i tifosi rosanero in questo momento sono: riuscirà questa squadra ad accaparrarsi una salvezza sempre più difficile? E soprattutto sarà davvero Ballardini l’ultimo allenatore di quest’annata a dir poco rocambolesca?

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA