Beach soccer

Canalicchio ripescato, si punta ancora sul “made in Cina”

canal
1 set 2015 - 17:05

CATANIA – Ripartire subito e più forti di prima, nonostante un’annata sfortunata: è questo l’auspicio del Canalicchio beach soccer dopo l’ultima esperienza nel campionato di Serie A. Il tecnico Mario Giuffrida guarda già avanti alla prossima stagione, come del resto tutto lo staff che già sta lavorando per costruire il futuro e alla prossima stagione in Serie A. Nonostante l’ultimo posto in classifica, infatti, il Canalicchio verrà ripescato. «Quest’anno abbiamo fatto un’ulteriore scommessaspiega il tecnico Mario Giuffridarivoluzionando ulteriormente la squadra perché alcuni tasselli della scorsa stagione sono andati via. Purtroppo il nostro obiettivo di raggiungere i play off non è andato a buon fine. Stiamo già programmando la prossima stagione, sappiamo che partendo dall’esperienza di quest’anno possiamo costruire un nuovo percorso».

Il Canalicchio espanderà ancora i suoi orizzonti per cercare di migliorare la rosa con delle novità che possano far dimenticare l’ultima sfortunata stagione. Si continuerà a lavorare con atleti provenienti dalla Cina, se è vero che gli acquisti Wan Chao e Pak Ling Li hanno fornito ottime prestazioni. L’obiettivo principale, però, sarà sempre la ricerca e scoperta di nuovi talenti; da sempre una priorità per la società etnea, che ha scovato giocatori che non avevano mai praticato questo calcio in spiaggia e che col tempo sono cresciuti maturando esperienza in uno sport, il beach soccer, in piena espansione.

«Per la nuova stagione – continua Mario Giuffrida – cercheremo qualche innesto straniero che possa darci l’esperienza che ci manca. Grazie al ripescaggio parteciperemo al massimo campionato e dovremmo costruire una squadra più competitiva. Rimane aperto il canale Cina perché ci siamo trovati bene con Wan Chao e Pak Ling Li, ma continuerà la nostra ricerca di ragazzi catanesi che non si sono mai avvicinati a questo sport.È da loro che riceviamo quelle soddisfazioni che ci spingono ad andare avanti con questo progetto».

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento