Competizione

Campionati italiani individuali di Subbuteo: per la Sicilia un momento di festa e di grande soddisfazione

DSCF7124
16 mag 2017 - 10:41

PALERMO - Fischio di fine partite. È stato un weekend tra passione e abilità, quello appena concluso a Desenzano del Garda. Sono stati circa 160 i giocatori, appassionati e nostalgici, giunti nella città gardesana da tutta Italia, isole comprese, per la 43esima edizione dei campionati italiani individuali assoluti di Subbuteo & Calcio Tavolo, svolta il 13 e 14 maggio, organizzati dalla Federazione Italiana Sportiva Calcio Tavolo (Fisct) con il patrocinio del Comune di Desenzano e della provincia di Brescia.

Un momento tanto atteso quanto importante, poiché durante la due giorni sono stati individuati i campioni italiani che andranno a rappresentare lo stivale ai Mondiali 2017, che quest’anno si terranno a Parigi.

Ecco di seguito i vincitori della due giorni.

  • Categoria Open: Luca Colangelo (Fiamme Azzurre Roma)
  • Veteran: Patrizio Lazzaretti (Lazio)
  • Cadetti: Pietro Troiani (Ascoli)
  • Under 19: Filippo Cubeta (Grosseto)
  • Under 15: Claudio la Torre (Barcellona)
  • Under 12: Francesco Borgo (Pierce14)
  • Femminile: Paola Forlani (Stella Artois Milano)
  • Materiali Tradizionali: Pierluigi Signoretti (Perugia)
  • Squadre Juniores: Eagles Napoli
  • Squadre Primavera: Livorno

Per quanto riguarda nello specifico la Sicilia per le Squadre Juniores troviamo Messina seconda classificata (Natoli Alessandro, Natoli Riccardo, Manzella Roberto); individuale under 15 Claudio La Torre (Barcellona) primo classificato e Riccardo Natoli (Messina) come secondo classificato; Vincenzo Cuzzocrea (Catania) quinto classificato per Individuale Under 12 ed infine per Individuale Cadetti troviamo Pierpaolo Murabito (Siracusa) quinto classificato.

Il nostro Paese nel corso degli anni ha raggiunto traguardi importanti: nel 2016 in Belgio, in occasione dei Mondiali di Subbuteo, l’Italia ha vinto 8 titoli su 12 delle categorie individuali e a squadre, fronteggiandosi con giocatori provenienti da ogni parte del mondo.

Il calcio in miniatura, nato nel 1947 in Gran Bretagna, ebbe massima diffusione nello stivale negli anni ’70 e ‘80, fino a quando nel ’90 dovette fare i conti con il grande rivale, quale il videogioco di argomento calcistico.

Tuttavia gli appassionati ad oggi sono molti, veterani e nuovi arrivati; il settore giovanile ad esempio è molto attivo: la Fisct conta ben 80 associazioni affiliate, con 1600 tesserati; sono circa 45 i tornei ufficiali Fisct per stagione e, dall’Italia, sono stati vinti 43 titoli mondiali a squadre e 47 titoli mondiali individuali.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA