Focus

“C” come cambiamento: ufficiali i criteri per playoff e playout. Rese note anche date e orari. IL PUNTO

Serie C
12 ago 2017 - 07:35

Una settimana esatta da quando, in Serie C, i giochi erano stati praticamente fatti. Il 5 agosto scorso, infatti, parlavamo dei nuovi regolamenti di playoff, playout e retrocessioni con conseguenti modifiche ai tre gironi del campionato. Oggi, 12 agosto, la situazione cambia ancora. Stavolta in maniera definitiva.

IL BREVE SUNTO - La Serie C, 7 giorni fa, è stata ufficializzata con una struttura a 56 squadre. Il Rende, inizialmente non ripescato, ha presentato ricorso e vincendo la causa è entrato a far parte del torneo di terza serie. I club salgono quindi a 57 e la formula dei gironi diventa di 19 squadre per ogni gruppo. Le giornate in totale saranno 36 e, un turno dopo l’altro, ogni formazione riposerà. I calendari sono stati presentati ieri, ma soltanto in parte: sono state rese note le prime tre giornate, con tanto di orari e giorni in cui quest’ultime si disputeranno. Il resto verrà svelato il prossimo 24 agosto. Con l’inserimento del Rende nel Girone C e del Renate nel Girone B, sono cambiate anche le regole per promozioni e retrocessioni, playoff e playout inclusi. Un’altra curiosità riguarda anche il nuovo logo, dovuto al cambio di denominazione da “Lega Pro” a “Serie C”.

DATE E ORARI - Il Girone C, dove sono inserite tutte le cinque siciliane di Serie C (Trapani, Catania, Siracusa, Akragas e Sicula Leonzio, ndr), giocherà di sabato da agosto a novembre con orari che varieranno dalle 14,30, 16,30, 18,30 e 20,30. Poi, da dicembre fino a maggio, solo la domenica con orari alternati (16,30 – 20,30; 14,30 – 18,30, ndr). Nella prima giornata, Catania-Fondi, Trapani-Siracusa e Matera-Akragas saranno alle 18,30. Nella seconda giornata, Casertana-Catania, SIracusa-Fidelis Andria e Sicula Leonzio-Matera si giocheranno alle 18,30 mentre Akragas-Rende e Lecce-Trapani alle 20,30. Nella terza giornata, Monopoli-Akragas e Rende-Siracusa alle 18,30 e Catania-Lecce, insieme con Trapani-Sicula Leonzio, alle 20,30. Per tutti gli orari dei tre gironi, cliccare qui.

La lega ha fatto presente anche i nuovi criteri per promozioni, playoff e playout. Con molta probabilità, non ci saranno retrocessioni dirette per raggiungere il numero di 60 squadre per la prossima Serie C 2018/19. Invece di 9 squadre, a retrocedere saranno soltanto 6. Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

PROMOZIONI - “Le squadre classificate al primo posto di ciascun girone di Serie C sono promosse direttamente alla Serie B. E’ promossa in Serie B, come quarta squadra, la vincitrice dei Play Off”.

PLAYOFF - “I playoff verranno disputati dalle 28 squadre che, a conclusione della regular season, si sono classificate dal secondo al decimo posto dei tre gironi e dalla squadra che risulta vincitrice della Coppa Italia Serie C”. Qualora quest’ultima concludesse nei primi tre posti, negli ultimi quattro o rinunci alla disputa dei playoff, verrà presa in considerazione la finalista perdente della coppa. Nel caso in cui anche per l’altra squadra quanto appena detto dovesse essere valido, a prendere il suo posto nella seconda fase dei playoff sarà la quarta classificata, con l’inserimento dell’undicesima classificata alla prima fase. Le tornate del post season saranno tre: 

FASE PLAY OFF DEL GIRONE: “Alla Prima Fase Play Off del girone accedono le 21 squadre classificate dal quarto al decimo posto di ciascun girone. Essa si svolgerà attraverso la disputa di un doppio turno a gara unica ospitata dalla squadra meglio classificata al termine della regular season”.

A. Primo Turno “Play Off del girone” (5a, 6a, 7a, 8a, 9a e 10a classificate): “Le 18 squadre classificate dal quinto al decimo posto di ciascun girone si affrontano, in gara unica, secondo la seguente previsione: 5/a vs 10/a; 6/a vs 9/a; 7/a vs 8/a. Chi vince va al secondo turno”.

B. Secondo Turno “Play Off del girone”: “Alle 3 squadre vincitrici degli incontri del Primo Turno, si aggiunge la squadra classificata al quarto posto di ciascun girone di regular season. Le 4 partecipanti sono ordinate nel rispetto del piazzamento in classifica ottenuto al termine della regular season, determinandosi gli accoppiamenti secondo i seguenti criteri: 4/a vs peggiore classificata; le altre due si affrontano in gara unica sul campo della migliore classificata”. Chi vince accede alla fase nazionale.

In caso di parità nei 90 minuti regolamentari, passerà il turno la migliore classificata.

1502488978765

PLAY OFF NAZIONALE: Si svolgerà anche stavolta in un doppio turno.

A. Primo Turno “Play Off Nazionale”: “Il primo turno della Fase Play Off Nazionale si articolerà attraverso 5 incontri in gare di andata e ritorno secondo accoppiamenti tra le 10 squadre qualificate che prevederanno come “teste di serie” le 5 squadre di seguito indicate:
a) le 3 squadre classificate al terzo posto di ciascun girone nella regular season;
b) la squadra vincitrice della Coppa Italia Serie C, ovvero la squadra che ad essa subentra in virtù delle previsioni di cui al paragrafo II);
c) la squadra che, tra le 6 vincitrici dei Play Off di girone, risulterà meglio classificata ai sensi delle disposizioni di cui al paragrafo VI).
Le altre 5 squadre saranno accoppiate alle 5 “teste di serie” mediante sorteggio. Le squadre “teste di serie” disputeranno la gara di ritorno in casa.
Le squadre vincenti, al termine delle due gare, avranno accesso al Secondo Turno della Fase Play Off Nazionale”.

B. Secondo Turno “Play Off Nazionale”: “Le gare si articoleranno attraverso 4 incontri in gare di andata e ritorno, secondo accoppiamenti tra le 8 squadre qualificate che prevederanno, come “teste di serie”, le 4 squadre di seguito indicate:
a) le 3 squadre classificate al secondo posto di ciascun girone nella regular season;
b) la squadra che, tra le vincitrici del primo turno di Play Off Nazionale, risulterà meglio classificata delle altre ai sensi delle disposizioni di cui al paragrafo VI).
Le altre 4 squadre saranno accoppiate alle 4 “teste di serie” mediante sorteggio. Le squadre “teste di serie” disputeranno la gara di ritorno in casa.
Le squadre vincenti, al termine delle 2 gare, avranno accesso alla Fase della Final Four”.

FINAL FOUR:Partecipano le 4 squadre vincenti degli incontri di cui al Secondo Turno Play Off Nazionale, inserite in un tabellone mediante sorteggio senza condizionamento di accoppiamento e successione degli incontri. Più in particolare si svolgeranno due successivi livelli di qualificazione come di seguito:
a) i confronti valevoli quali “SEMIFINALI” saranno disputati in gara di andata e ritorno secondo accoppiamenti determinati da sorteggio integrale.
Al termine degli incontri, in caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.
b) La “FINALE” sarà disputata in gara unica ed in campo neutro individuato dalla Lega Pro. In caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore”.

1502489004620

PLAYOUT E RETROCESSIONI - Non ci saranno retrocessioni dirette, salvo un’eccezione. Andranno in Serie D due squadre per girone. A disputare i playout i club che si sono classificati dal 16esimo al 19esimo posto. Questi gli accoppiamenti: 16/a vs 19/a e 17/a vs 18/a. Saranno gare di andata e ritorno, con la prima giocata in casa della peggiore classificata. Le due perdenti retrocederanno nei Dilettanti. Se si verificasse un risultato di parità, “si terrà conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità verrà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine della regular season”. NB: Nel caso in cui tra la 19/a e la 16/a, e tra la 17/a e la 18/a, ci fossero otto punti di differenza, retrocederebbero direttamente in D la penultima e l’ultima classificata.

Commenti

commenti

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA