Serie A

Belotti scatenato, la tripletta dell’ex affonda i rosanero: 3-1 a Torino

belotti
5 mar 2017 - 17:30

PALERMO - Il goal dell’ex brucia sempre, se poi è tripletta… peggio ancora

Il Palermo sempre più giù in classifica mentre il Torino torna a vincere dopo una sconfitta e un pareggio nelle ultime due.

Partita al cardiopalma, parte subito fortissimo il Toro col gallo Belotti: Gusafson recupera palla a centrocampo, pesca Belotti che va al tiro, Posavec la fa sua in due tempi.

All’8 però rischia il Toro: retropassaggio a dir poco rischioso di Belotti verso Joe Hart che rischia e non poco sulla pressione di Nestorovski; nulla di fatto però per il Palermo.

Al 23′ il Toro sfiora il vantaggio con Iago Falque: Belotti recupera un gran pallone, pesca Iago il cui destro a giro sfiora l’incrocio.

Al 26′ si scatena l’ira divina nell’aria rosanero. Belotti fa venire il mal di testa a furia di finte a Cionek, crossa al centro dove Posavec devia salvando su Baselli; ci vuole poi un monumentale Rispoli per murare le conclusione di Boye e Baselli.

Il Torino sta dominando ma a portarsi in vantaggio sono i rosanero: Rispoli avanza centralmente da centrocampo fino all’area di rigore, lascia esplodere un gran destro che supera Hart.

Il Torino va alla ricerca del pari con due colpi di testa, prima Rossettini e poi Belotti mandano sul fondo. 

Il primo tempo ha poco altro da raccontare, mentre il secondo, almeno per i primi i 15 minuti, sembra essere più tranquillo. A rianimare il match è Ljajic il cui destro sbuca all’ultimo mettendo a dura i provi i riflessi di un ottimo Posavec. 

Ancora poche emozioni, se non una conclusione deviata di Ljajic, finché al 74′ Belotti non sfrutta un’uscita a vuoto di Posavec su corner e insacca di testa: parità ristabilita, 1-1. 

Due minuti dopo il Gallo canta ancora: Ljajic batte una punizione che taglia l’area di rigore, Belotti spunta da dietro e al volo fa 2-1.

Il Palermo non regge la micidiale avanzata del Torino e crolla anche psicologicamente: Balogh entra duro su Belotti e si becca il secondo giallo: siciliani in 10.

Al 81′ il copione del primo goal si ripete: Posavec esce a vuoto e Belotti ne approfitta: 3-1, tripletta dell’ex e partita chiusa.

I granata vogliono dilagare e all’86 il solito Belotti col tacco illumina per Maxi Lopez: il suo destro merita ma Posavec si allunga ed evita il poker. Un minuto dopo Belotti di testa anticipa Andelkovic e da due passi manda a lato.

All’Olimpico finisce così, il Palermo punito dal Gallo affonda in classifica.

Commenti

commenti

Omar Qasem



© RIPRODUZIONE RISERVATA