Serie A

Al “Barbera” il Palermo retrocesso batte e inguaia il Genoa

18471065_10213221641120143_753909885_n
14 mag 2017 - 17:33

PALERMO - Al “Renzo Barbera” il Palermo regola di misura il Genoa e, seppur retrocesso, prova a chiudere con orgoglio una stagione disgraziata. Risultato rovinoso per il Genoa che adesso vivrà le ultime due partite di campionato col cuore in gola, data la concomitante vittoria del Crotone sull’Udinese. 

Mister Bortoluzzi rispolvera Nestorovskj dal primo minuto in attacco accanto a Diamanti, conferma Aleesami sulla fascia destra e dà un’opportunità al giovane Ruggiero a centrocampo. Juric schiera le seconde linee in difesa, mentre in attacco punta sulla coppia Pinilla-Pandev. 

I primi dieci minuti vedono un moderato dominio territoriale da parte dei padroni di casa con gli ospiti che si difendono e provano a partire in contropiede. Al 5′ arriva il primo giallo della partita: ne fa le spese Rigoni dopo una trattenuta su Chocev.

Al 13′ il Palermo passa in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Diamanti si avventa Rispoli che di testa insacca. Inutile la presa di Lamanna quando il pallone aveva già varcato la linea di porta. 1-0.

La reazione dei rossoblu è quasi inesistente e Juric al 22′ decide di inserire Palladino al posto di Cataldi, portando così l’attacco a tre. Al 26′ arriva la prima vera azione pericolosa per il Genoa: Lazovic tira al volo e Aleesami con la schiena riesce a deviare in corner.

Al 31′ Pinilla non riesce ad approfittare di un errore di Fulignati in uscita. Nel restante quarto d’ora il Genoa prova a spingere sull’acceleratore date anche le cattive notizie che provengono dagli altri cambi, ma gli avanti rossoblu vengono beccati quasi sempre in offside. Il primo tempo si conclude con il Palermo in vantaggio per una rete a zero. 

La seconda frazione di gioco inizia sulla falsa riga della prima. Al 51′ Nestorovskj non riesce per poco a deviare in porta un traversone di Chocev. Nel minuto successivo dall’altra parte ancora un errore di Fulignati del quale però Pandev non riesce ad approfittare. Al 54′ Lazovic in mischia calcia di prima intenzione, ma un difensore rosanero spazza via.

Al 56′ Rigoni rimane a terra dopo uno scontro aereo con Andelkovic. I sanitari entrano in campo, ma nulla di grave e il giocatore rimane in campo. Juric prova ad alzare il baricentro inserendo il cholito Simeone al posto del deludente Pinilla. Il giovane figlio d’arte prova a dare un scossa alla manovra del Genoa senza però riuscire a impensierire più di tanto la retroguardia rosanero.

Al 73′ Rigoni ci prova da fuori area, ma il suo tiro viene murato dalla retroguardia rosanero, mentre un minuto più tardi rischia grosso Bruno Henrique, già ammonito, con un gioco pericoloso su Biraschi. Il direttore di gara lo grazia. Al 76′ Lamanna deve anticipare Rispoli lanciato a rete.

Il portiere rossoblu si ripete subito dopo su un pallonetto di Sallai. Al 79′ Cionek rimane a terra per il Palermo e tre minuti più tardi Bortoluzzi lo sostituisce con Gonzalez. I rossoblu sono a trazione anteriore alla disperata ricerca del pari, ma gli avanti della formazione di Juric vengono sempre pescati in posizione di offside.

Ma il Palermo quando riparte in contropiede è pericoloso e all’88′ ancora Sallai fallisce il raddoppio a tu per tu con Lamanna. Un minuto dopo Chocev colpisce il palo. Nel secondo dei cinque minuti di recupero Laxalt va vicino al pareggio, ma Fulignati in tuffo gli dice no. Sul rovesciamento di fronte Rispoli tira di poco a lato. Arriva il triplice fischio e il Palermo, già retrocesso, vince per una rete a zero e inguaia il Genoa, che adesso rischia molto.

IL TABELLINO 

PALERMO (3-5-2): Fulignati; Cionek, Goldaniga, Andelokovic; Rispoli, Ruggiero, Henrique, Chocev, Aleesami; Diamanti, Nestorovskj. All.Bortoluzzi

GENOA (3-5-2): Lamanna; Gentiletti, Munoz, Biraschi; Laxalt, Cataldi, Veloso, Rigoni, Lazovic; Pinilla, Pandev. All. Juric

Marcatori: 13′ Rispoli  (P) 

Ammoniti: 5′ Rigoni (G), 25′ Henrique (P)

Sostituzioni Palermo: Nestorovskj/Sallai 60′, Goldaniga/Sunijc 71′, Cionek/Gonzalez 83′

Sostituzioni Genoa: Cataldi/Palladino 22′, Pinilla/Simeone 57′, Lazovic/Ninkovic 72′

Recupero: 1′ 1T, 5′ 2T

Arbitro: Doveri di Roma.

Commenti

commenti

Giuliano Spina



© RIPRODUZIONE RISERVATA