Rugby

Amatori rullo compressore, battuto anche l’Avezzano

il-gruppo-bingo-family-amatori-con-ezio-vittorio
8 gen 2017 - 16:25

CATANIA - Essere e non apparire. La sostanza chiamata primato, l’essere chiamata squadra dimostrando forza e coesione e certezza di pensiero. La sosta da smaltire, da mettere da parte sgombrando la mente, premendo sull’acceleratore delle motivazioni.

Approccio ottimo contro un avversario tosto e pesante. Gli uomini di Vittorio partivano bene, con mischia presente e protagonista ed un Butler cinico su punizione per il primo vantaggio al minuto 11, 3-0. Gara però spezzettata e con tanti errori in costruzione. A metà primo tempo la prima azione vera con il faro Giammario ad illuminare e la prepotenza di Cosentino prima e Borina poi regalava la prima meta, 8-0. Butler però non sfruttava la trasformazione lasciando invariato il punteggio. Un minuto più tardi Butler non riusciva a centrare i pali lasciando ossigeno ad un Avezzano solo guardingo. Touche perfetta e successiva maul con uno straordinario Cosentino che come un grillo saltava il muro di Avezzano schiacciando l’ovale in meta, 13-0. Butler in giornata no al piede purtroppo non centrava i pali. Nel finale di primo tempo Avezzano metteva la testa fuori e trovava e realizzava con Lanciotti la punizione del 13-3.

Straordinario l’inizio della ripresa: ancora Cosentino in giornata di grazia volava oltre la linea mettendo dentro il 18-3. Borina purtroppo non centrava i pali. Bingo Family però elettrica e sempre sul pezzo: la giocata di Giammario in solitaria era spettacolare e l’assist educato apriva meta semplice per il presente Ferrara. Borina stavolta non si faceva pregare e trasformava per il 25-3. Rallentava l’Amatori e Avezzano trovava meta con il numero 6 Gennaro. Lancilotti centrava il 25-10. Avezzano non riusciva però a salire, cosi ancora gli etnei conquistavano con prepotenza la quinta meta grazie allo sfondamento di Achraf e ancora meta perfetta di Ferrara che firmava il suo double personale. Borina centrava e biancorossi sul 32-10. Non mollava un centimetro la formazione di Ezio Vittorio dimostrando concentrazione massima nei due tempi e nel finale quando uno dei migliori in campo, Sapuppo, ancora con prepotenza apriva le maglie avversarie depositando la sesta meta poi trasformata da capitan Borina per il definitivo 39-10.

nella-foto-ferrara-e-cosentino

 

Sesta vittoria consecutiva per gli etnei che non si fermano, premono ancora sull’acceleratore della classifica ribadendo forza e compattezza e continuano nella striscia positiva casalinga salita a sei successi consecutivi.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA