Rugby

Amatori Messina tra rinnovamento ed ambizione

presentazione Amatori Rugby Messina 2-10-14
2 ott 2014 - 15:27

MESSINA - A pochi giorni dall’inizio della stagione agonistica l’Amatori Rugby Messina si presenta alla città.

Una squadra fortemente rinnovata con una rosa ben assortita, un giusto mix di giocatori d’esperienza e giovani di prospettiva, come ha spiegato il presidente Nello Arena. “Abbiamo aggiunto al gruppo dei ragazzi con alle spalle importanti esperienze in squadre d’élite - ha dichiarato -. Possiamo fare bene, nonostante il nostro obiettivo principale sia quello di costruire per il futuro”.

“Il prossimo campionato di serie B si preannuncia equilibrato ed altamente competitivo, – ha continuato il massimo dirigente – vi prenderanno parte squadre vicine geograficamente e con progetti di crescita simili al nostro, come l’Amatori Catania, il Benevento e il Padua Ragusa”.

Un rinnovamento affidato all’esperienza ed alla competenza di Salvatore Grasso, che ha annunciato gli acquisti dall’Under 18 del Calvisano, formazione campione d’Italia, dei due piloni classe ’95 Nicola Piovani e Giorgio Pezzotti, atleta che ha già esordito con la nazionale Under 18. “Abbiamo portato ragazzi che hanno voglia di crescere – ha detto il direttore sportivo giallorosso - e non è stata certo casuale la scelta come head coach di Insaurralde, un allenatore che si è affermato proprio lavorando con i giovani”.

Concetto sottolineato anche dal team manager Rosario Nunnari: “Siamo un cantiere aperto, abbiamo bisogno di lavorare. Al momento non abbiamo prefissato un obiettivo preciso, ma non possiamo nascondere di voler puntare in alto!”.

È stato, poi, il capitano Gian Maria Santilano a fare il punto della situazione in vista della gara d’esordio di domenica 5 ottobre, il derby dello Stretto contro il Rugby Reggio Calabria“Il nuovo anno è iniziato nel segno di un allenatore che ci ha stupito tutti: un metodo nuovo che già sta facendo vedere i primi frutti, sia tra noi della vecchia guardia che sui nuovi arrivati”.

E proprio il nuovo tecnico Daniel Antonio Insaurralde ha rivelato le ambizioni dei messinesi: “Dobbiamo lavorare ed essere umili – ha chiarito l’italo argentino – è un percorso molto difficile e comunque si può crescere, così come, peraltro, è già avvenuto nel periodo di preparazione. Quella di domenica prossima col Reggio sarà una partita dura, ma la squadra ha voglia di portare a casa i risultati e non è detto che già con il primo match non possano arrivare. Il campionato così com’è stato impostato in questa stagione non mi piace: ci saranno pochi margini per sbagliare, ma affronteremo partita dopo partita”.

Commenti

commenti

Giampiero Maenza



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento