Calcio a 5

Acireale e Catania corsare in trasferta. Augusta schiacciasassi

Jorginho (Augusta), capocannoniere del campionato di A2
Jorginho (Augusta), capocannoniere del campionato di A2
24 gen 2015 - 19:59

CATANIA - Pomeriggio stellare per tutte e tre le nostre squadre impegnate nel campionato di A2. Nelle mai semplici gare della serie cadetta, rispondono tutte positivamente, facendo un ulteriore balzo in avanti, all’interno di un percorso già positivo.

Grande giornata per i granata di Salvo Samperi, impegnati a Pozzuoli (NA), che vincono per 7 – 1  contro la Golden Eagle Partenope, in una gara senza storia.

Il bell’acuto contro l’Avis Borussia Policoro ha restituito grande entusiasmo all’ambiente, che trascinato da uno strepitoso Pizetta, vola a quota 24 punti in classifica.

La gara si apre con due gol in rapida successione degli ospiti, con Musumeci, al 4’14’’, e Alessio Trovato, dopo appena trentuno secondi dalla prima marcatura. I padroni di casa abbozzano una reazione che non si rivela efficace e il punteggio non cambia, sino a quando Trovato, con una grande giocata, porta i suoi sul triplo vantaggio. Cala il gelo al “Palatrincone” e la prima frazione si conclude sul punteggio di 3 – 0 per un Acireale devastante. Unica nota negativa l’espulsione di Musumeci, che macchia la propria giornata con un cartellino rosso, a seguito di un disguido con Cerrone (anch’egli espulso). La Golden Eagle Partenope, annichilita soprattutto psicologicamente, non accenna il minimo segno di vita neanche nella ripresa, dove l’Acireale può dilagare. Infatti, sale in cattedra uno straordinario Eriel Pizetta, che in sette minuti di gioco (dal 3’22 al 10’02’’) sigla ben quattro reti, bissando il punteggio sul 7 – 0, quando ancora mancano dieci minuti alla fine della partita. Il gol siglato al 12’40’’ da Madonna, serve solo a rendere il boccone meno amaro ai padroni di casa, in un pomeriggio da dimenticare, dal quale dovranno sicuramente ripartire per evitare che la classifica diventi più pericolosa. Punti fondamentali, invece, per Tornatore e compagni, che avvicinano ulteriormente la salvezza e sognano sempre di più, grazie ad un sesto posto più che meritato. “Si conclude una settimana stupenda – dichiara Salvo Samperi – nella quale, oltre al successo di sabato scorso, abbiamo anche ipotecato il passaggio alla Final Eight di Coppa Italia, coronata da questo magnifico successo”

Vittoria estremamente importante anche per il Catania Librino, in quel di Policoro, contro l’Avis Borussia, al quale la Sicilia risulta essere indigesta, data la sconfitta nell’ultima gara contro l’Acireale. Ottenere tre punti per gli uomini di Chillemi era, oggi, un “must”, non tanto per dare ossigeno alla classifica, quanto per scacciare un periodo molto negativo, che ha riportato con i piedi per terra un ambiente sognante. Il match parte all’insegna dell’equilibrio, ma è il neoacquisto Silveira, con un gran gol, a far pendere l’ago della bilancia dalla parte dei rossazzurri al minuto 4’33. Il Policoro non ci sta e cerca di rendere la vita difficile agli ospiti che al minuto 8’44’’ passano ancora, sempre con Silveira, che batte Massafra per la doppietta odierna. L’Avis Borussia Policoro non molla e accorcia le distanze dopo poco meno di sei minuti con Goldoni, il migliore dei suoi, ma ci pensa Fantecele a chiudere la prima frazione con il doppio vantaggio. È sul punteggio di 1-3, infatti, che si conclude la prima frazione ed inizia la ripresa, la cui prima parte vede le due squadre giocare con grande intensità, ma con poca concretezza. Ancora Goldoni, al minuto 13’29’’, riaccorcia le distanze, sperando sempre più in un pareggio meritato. Il Catania soffre e tiene il campo, fino a quando Rizzo, a meno di due giri di orologio dalla fine, segna il gol della tranquillità. Per la terza volta, tuttavia, dal dischetto del rigore, Goldoni timbra il cartellino (19’15’’) costringendo gli ospiti a 45’’ di fuoco, nei quali tuttavia resistono e conquistano tre punti di oro colato.

Queste le parole nel post-gara del mister Rino Chillemi: “Il risultato non ci soddisfa del tutto, abbiamo sprecato capitalizzato poco e potevamo chiudere prima la partita. Dobbiamo essere più cinici sotto porta, anche perché le disattenzioni arbitrali ci perseguitano. Il rigore concesso ai padroni di casa era molto dubbio, ma adesso pensiamo alla prossima gara in casa contro il Partenope, nella quale purtroppo mancheranno Rizzo e Fantacele, assenti per squalifica”

Giornata più tranquilla, invece, per l’Augusta di Nino Rinaldi, che al “Palajonio” soffre solo nel primo tempo il Catanzaro, che si spegne nella ripresa, lasciando colpevolmente spazio agli scatenati attacchi neroverdi. Ad aprire le marcature è Jorginho al 7° minuto, cui segue, dopo cinque minuti, il raddoppio di Scheleski. Il Catanzaro non molla e riesce a riaprire i conti con Testa (16’27’’), ma ancora Scheleski batte i pugni, fa capire chi comanda e ristabilisce il doppio vantaggio al minuto 19’10’’. Dopo appena 18’’, però, Iozzino accorcia e porta il punteggio sul parziale di 3 – 2, con il quale si chiude il primo tempo. La ripresa si apre con l’assalto dei calabresi, che riescono addirittura a pareggiare i conti, con la doppietta odierna di Testa (2’09’’), ma dopo una prima parte di assestamento, l’Augusta si risveglia e chiude la gara con Jorginho (altre quattro reti, con le quali diventa l’unico capocannoniere del torneo) e Ranno, le cui marcature fissano il punteggio finale sull’8 – 3. Grande prova di forza per gli augustani, ancora al quinto posto con tre lunghezze in più dei granata dell’Acireale. La prossima settimana a Rossano sarà un’altra prova di maturità per una squadra che vuole tornare agli antichi fasti che l’hanno resa blasonata.

Risultati e classifica:

Golden Eagle Partenope – Acireale 1-7 
Augusta – Catanzaro 8-3
Atletico Belvedere – Futsal Isola 3-1
Roma Torrino Futsal – Libertas Eraclea 5-5
Salinis – Odissea 2000 Rossano 3-3
Avis Borussia Policoro – Catania Librino 3-4
Riposa: Carlisport Cogianco

Atletico Belvedere 35; Carlisport Cogianco 32; Salinis 30; Futsal Isola 29; Augusta 27; Acireale 24; Catania C5 23; Libertas Eraclea 20; Catanzaro 15; Golden Eagle Partenope 15; Odissea 2000 Rossano 13; Avis Borussia Policoro 9; Roma Torrino Futsal 1.

Commenti

commenti

Alessio Patti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento