Operetta

La Vedova Allegra al teatro antico di Taormina

_BLG9521_1000_logo
10 ago 2016 - 19:54

PALERMO - È stata annunciata oggi, in una conferenza stampa nei locali dell’Assessorato Regionale Turismo Sport e Spettacolo, la data del 16 agosto per la rappresentazione, al Teatro Antico di Taormina, dell’operetta “La Vedova Allegra”, una sontuosa produzione del “Teatro al Massimo” di Palermo, diretta ed interpretata, nella parte di Njegus, da Umberto Scida, sempre più re dell’operetta italiana, affiancato tra gli altri dal soprano di origine brasiliana Susie Georgiadis, nel ruolo della giovane vedova Hanna Glavary e da Spero Bongiolatti, che interpreta il Conte Danilo.

La collaborazione tra i due teatri fa parte di un progetto sperimentale, avviato dall’Assessorato Regionale Turismo Sport e Spettacolo assieme all’Assessorato Regionale Beni Culturali e Identità Siciliana, grazie anche a fondi provenienti dal Dipartimento Sviluppo e Coesione del Ministero per lo Sviluppo Economico, che spera di portare a regime il prossimo anno nell’ottica di consolidare una rete tra le eccellenze della produzione artistica siciliana e di presentare e promuovere i cartelloni delle prossime stagioni con sufficiente anticipo da permettere l’interessamento del mercato nazionale ed estero. Non stupisce quindi che per questa occasione sia stata scelta una delle più suggestive location teatrali dell’isola per ospitare una delle produzioni di punta del “Teatro al Massimo” di Palermo, diretto da Aldo Morgante, ormai impegnato a donare nuovo smalto alla tradizione dell’operetta.

Nonostante un periodo grigio per il ‘Tao Arte’ – ha detto Ninni Panzera, segretario generale di Taormina Arte – , questo progetto ci ha consentito di eseguire lavori di restauro al teatro antico e di assicurare i servizi essenziali. Era necessario un intervento istituzionale per bonificare la situazione del teatro e dare un’idea di cosa si può fare per il futuro; ‘La Vedova Allegra’ è un’occasione festosa che ritengo si presti bene anche al teatro di Tormina, tanto che stiamo valutando di inserire in cartellone una data fissa per l’operetta“.

Ha poi continuato Aldo Morgante: “Felicissimo di questa esperienza e di questa compagnia al 90% siciliana e in buona parte palermitana. Conquistiamo sempre più teatri italiani; Taormina è una perla che si inserisce nella lunga tournè di quest’anno e speriamo in future ulteriori collaborazioni“.

_BLG9528_1000

Soddisfazione espressa anche dagli interpreti presenti alla conferenza stampa: “Trovo affascinante – ha detto Umberto Scida –, nella programmazione del Teatro Antico di Taormina, la presenza della Vedova Allegra assieme alla Traviata, regine dell’operetta e dell’opera lirica“.

Davide Bologna

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA