Danza

Torna a Catania il “Tango di Primavera”, con ospiti due nuove star

AyA_16_4 (1)
14 apr 2017 - 16:42

CATANIA - La settimana di “passione” i tangheri di tutta Europa la vivranno dal 18 al 25 aprile con il “Tango di Primavera“, kermesse giunta alla settima edizione organizzata dall’associazione Caminito Tango Catania (www.caminitotango.com), con il supporto logistico dell’Accademia Proyecto Tango!

Fra la splendida cornice del Palazzo Biscari, le raffinate atmosfere dell’Empire e le esaltanti suggestioni della sala danza della Cittadella Universitaria, numerosissimo il popolo tanghero che si sta mobilitando, siciliano, italiano ed estero. Una settimana di intense attività, si parte dalla “Milonguita de la tarde“,che martedì 18 aprile, alla Libreria “La Feltrinelli‘, (dalle 17:30, ingresso libero) darà l’occasione per presentare alla città le guest star Adrian Veredice e Alejandra Hobert, ballerini di fama mondiale.

430AA_5

In secondo luogo, il workshop intensivo che i due artisti terranno ai tanti iscritti. Le lezioni si svolgeranno all’Accademia Proyecto-Tango dal 19 al 25 aprile e si avvarranno dell’assistenza dei maestri dell’Accademia Angelo e Donatella Grasso E in terzo luogo, oltre alla consueta milonga del 22 aprile, al Cus Catania di Via Santa Sofia, ci sarà la serata clou, domenica 23 aprile, il Gran Galà di Palazzo Biscari. La meravigliosa cornice barocca vedrà impegnata ancora una volta la coppia di Maestri in uno spettacolare “show di mezzanotte“. (La serata, invece, avrà inizio alle ore 21.00).

Il Baile de Despedida chiuderà la kermesse il 25 aprile nella location glamour dello storico Empire.

Il Tango di Primavera – dice Elena Alberti, presidente di CaminitoTango - è la continuazione naturale del nostro percorso culturale sul tango. Si cercherà in particolare di svelare come il tango sia un linguaggio artistico universale che trascende la comune nozione di territorialità argentina per mescolare invece molte culture e tradizioni locali e trans-nazionali“.

La coppia scelta a partecipare in qualità di maestri – continua Angelo Grasso, direttore artistico di CaminitoTango – rappresenta un aspetto assolutamente originale all’interno dell’universo tanguero internazionale: Adrian e Alejandra dimostrano un’eccezionale creatività nella loro personale interpretazione del tango che coniuga meravigliosamente innovazione e tradizione; da essi nasce, quindi, un tango molto creativo ed emotivo, una sottile mescolanza di eleganza, libertà, sensualità, accompagnate da una rigorosa tecnica. Il tutto in una cornice barocca prestigiosa, come Palazzo Biscari e le atmosfere contemporanee dello storico Empire“.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA