Musica

Al teatro Donnafugata di Ragusa Ibla “Lirica gala… eccellenze iblee”

2
13 apr 2015 - 18:08

RAGUSA – È stato un concerto ricco di emozioni quello che ha visto ieri protagonisti al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla i meritevoli artisti della provincia iblea. “Lirica gala… Eccellenze Iblee” è stata l’occasione per premiare giovani musicisti che si sono distinti in concorsi nazionali ed internazionali con la loro bravura e la loro dedizione alla musica. A loro è stato conferito il “Premio Ibla Classica International 2015”, ideato dal direttore artistico della stagione concertistica, Giovanni Cultrera.

A ricevere le medaglie e le pergamene durante la serata sono stati il soprano Emanuela Sgarlata, la pianista Arianna Aurnia, il soprano Miriam Carsana, il tenore Dario Pometti, il pianista Ruben Micieli, il violoncellista Riccardo Casamichiele, il soprano Giulia Mazzara, il soprano Maria Grazia Caruso, il soprano Martina Coppola, il Trio Rosado, formato da Donata Malpasso al clarinetto, Santi La Rosa al pianoforte, Rosario Salvatore Licitra al violino.

Gli artisti iblei, provenienti da Vittoria, Ragusa, Chiaramonte Gulfi, Pozzallo, Modica, Comiso, Ispica, hanno dato prova della loro grande bravura esibendosi in un intenso concerto che ha ripercorso i più grandi successi della lirica e della musica classica, da “La Boheme” di Puccini, alle composizioni da camera di Bellini, al “Don Pasquale” di Donizzetti e “Il Pipistrello” di Strauss, a “La promessa” di Rossini, “Il Rigoletto” di Verdi e “La figlia del reggimento” di Donizzetti, il “Don Giovanni” di Mozart, la “Sonnambula” di Bellini, “La vedova allegra” di Lehar, “Le nozze di Figaro” di Mozart, “I Puritani” di Bellini, “Oberto, Conte di San Bonifacio” di Verdi, le musiche di Bach, Chopin, Liszt, Milhaud, Scriabin.

Emanuela Sgarlata, Miriam carsana, Dario Pometti, Giulia Mazzara

 

A premiare i giovani musicisti sono saliti sul palco il soprano di fama internazionale Francesca Scaini, Marcello Pace, corista del Bellini di Catania, la pianista Giuseppina Torre, Claudia Terranova, vice preside del liceo musicale Verga di Modica, Anna Criscione Arezzo presidente del Soroptimist di Ragusa, Sebastiano D’Angelo, direttore Ragusani nel Mondo, Mario Parigi, presidente dell’Associazione Amici della musica di Arezzo. Ospite d’onore della serata è stato il giovane pianista Nicolò Cafaro, reduce dal successo internazionale a Mosca del Krainev International Piano Competition. Cafaro ha ancora una volta affascinato il pubblico ibleo con i suoi virtuosismi e la sua innata espressività musicale, sebbene ancora quattordicenne.

Chiamate sul palco dai grandi applausi del pubblico, a fine serata si sono esibite a sorpresa il soprano Francesca Scaini in una performance pucciniana, e la pianista Giuseppina Torre nel suo celeberrimo “Il silenzio delle stelle”.

1a Ruben Micieli, Emanuela Sgarlata, Miriam Carsana, Dario Pometti, Giulia Mazzara, Maria Grazia Caruso, Martina Coppola

 

La stagione concertistica, con la direzione artistica di Giovanni Cultrera, organizzata dall’associazione Qirat in collaborazione con A.Gi.Mus., è realizzata con il sostegno di Senato della Repubblica, Assessorato regionale al Turismo, del Comune di Ragusa, Bapr, Rc Collection di Catania, Reale Mutua, Pennisi Pianoforti, Villa Anna Banqueting, Centro acustico Sento, Rosso – Antiche conserve di Sicilia, Baia del sole, Fioreria San Giorgio, Angelo Vini e Affini, Tenuta Cammarana.

Prossimo appuntamento di Ibla Classica International domenica 19 aprile con “I Classici in un Ciak – Cinemotions”, che vedrà interpretare le più belle musiche da film da Chloé Boyaud al violoncello (Francia), e da Alceo Passeo al pianoforte, su musiche di Morricone, Rota, Piovani, Williams, Nyman e Chopin. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento