Eventi

Siracusa, al via il festival “Euro Mediterraneo” al Teatro Greco

image
3 lug 2015 - 19:03

SIRACUSA - Sulla scia dello strepitoso successo riportato lo scorso anno dalla prima edizione, per la gioia di tutti gli appassionati,  si conferma al Teatro Greco di Siracusa la programmazione della Stagione Lirica del festival “Euro Mediterraneo”. Sarà dunque la “Norma”, firmata dal grande regista e scenografo Enrico Castiglione, l’unico ad aver messo in scena l’opera nei tre maggiori teatri greco-romani della Sicilia, ad aprire domani 4 luglio la tanto attesa seconda edizione, che prevede altre tre repliche (il 10, 18 e 25 luglio): un autentico evento considerando che il capolavoro belliniano viene messo in scena per la prima volta nell’area archeologica della Neapolis.

Un progetto esclusivo, che con questa seconda edizione prosegue e consolida il cammino del festival, avviato e realizzato dalla produzione e organizzazione della fondazione Fem, sull’onda di un riscontro senza precedenti che già nel 2014 ha suscitato un apprezzamento generale.

L’edizione 2015 parte dunque con la “Norma”di Bellini. Lo spettacolo è stato presentato in data odierna nella conferenza stampa che si è svolta nella sala Archimede del Comune di Siracusa, e alla quale hanno partecipato il sindaco Giancarlo Garozzo e il maestro Enrico Castiglione insieme alla compagnia. “Lo scorso anno con Aida ho risposto ad un’autentica sfida irresistibile ed appassionante. Nel 2015 affronto la nuova scommessa di Norma con grande entusiasmo, in un momento storico in cui molti festival rischiano di chiudere” queste le parole del maestro Enrico Castiglione.  

La prima edizione del festival ‘Euro Mediterraneo’ ha avuto la scorsa estate un enorme successo in termini di presenze, ma soprattutto di consenso, da parte del pubblico come della critica e della stampa. Era perciò un’esperienza senz’altro da ripercorrere, e per il secondo anno consecutivo Siracusa ed il Teatro Greco entrano nel circuito mondiale della lirica e della danza. Uno dei maggiori monumenti dell’antichità viene così ulteriormente esaltato. È la prova del nove che la conservazione del nostro patrimonio non deve essere un limite alle grandi potenzialità che possono derivare da una sua valorizzazione, mirata ad espandere il pubblico di residenti e turisti. È questo l’obiettivo cui dobbiamo mirare, e non solo in questo momento di crisi” ha dichiarato il sindaco di Siracusa e presidente dell’”Inda” Giancarlo Garozzo.  

Commenti

commenti

Federico Pardu



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento