Evento

“Sciùscia”, il vento della musica indipendente fischia a Catania

13812333
20 giu 2016 - 10:58

CATANIA - Quest’anno il vento delle sere estive soffierà insieme alle note della migliore musica indipendente siciliana da Palermo a Catania.

La musica  “indie” dell’isola si riunisce infatti per una quattro giorni che ha già le dimensioni di un raffinato festival indipendente.

Ci sono tutti i nomi che hanno segnato la storia della musica siciliana dagli anni novanta in poi: dai Lautari a Cesare Basile, passando per i nuovi cantautori come Alessio Bondì e Simona Norato che hanno avuto un ottimo riscontro di pubblico e di critica.

E proprio Cesare Basile è stato vincitore del Premio Tenco 2015 con “Tu prenditi l’amore che vuoi e non chiederlo mai” per il miglior album in dialetto.

La rassegna “Sciùscia fest – Il vento che tira in Sicilia” che si terrà ogni sera da martedì 21 a venerdì 24 giugno, nel Cortile del Monastero dei Benedettini, è organizzata dall’Università di Catania in collaborazione con Mercati Generali e Associazione musicale etnea. Essa inaugura il calendario musicale di “Porte aperte Unict 2016”, manifestazione culturale estiva che affianca la campagna di promozione delle immatricolazioni “Studia con noi” 2016-17 e che prevede in totale ben quarantacinque appuntamenti fino a domenica 31 luglio. Grazie a questi l’Ateneo – in partnership con alcune delle maggiori istituzioni e associazioni culturali e artistiche – apre le porte delle proprie sedi agli studenti, ai futuri studenti e alle loro famiglie.

L’evento tuttavia non vuole essere rappresentativo soltanto della migliore produzione cantautoriale siciliana ma farsi portavoce di un’importante iniziativa sociale: sensibilizzare il pubblico catanese alla campagna “I Briganti si meritano un prato”, per il rifacimento del campo da gioco dei Briganti Rugby Librino.

“Sciùscia fest” si aprirà martedì 21 giugno, a partire dalle 20,30, con le esibizioni di  Alì, Alessio Bondì e Fabio Abate; il giorno successivo, alle 22,30, saranno in scena Ipercussonici con Sainkho, in un’anteprima del “Marranzano World Fest” che si terrà a luglio. Giovedì 23 sarà la volta dei Lautari con Rita Botto e venerdì 24 giugno di Cesare Basile con Simona Norato e Massimo Ferrarotto.

Quattro serate a ingresso gratuito dove si potrà versare un  contributo volontario a favore dei Briganti Rugby di Librino. E fare in modo che queste note cariche di energia non si disperdano nell’aria.

Alfredo Nicotra

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA