Danza

“Romeo e Giulietta” di Roberto Zappalà dopo 10 anni di nuovo a Catania

r-m-1
5 ott 2016 - 18:47

CATANIA - Il grande ritorno di “Romeo e Giulietta”  di Roberto Zappalà  a distanza di 10 anni dall’ultima volta. Questa suggestiva produzione del coreografo catanese, con la collaborazione di Nello Calabrò e Sammy Torrisi, sarà in scena a “Scenario pubblico” venerdì 7, sabato 8 e sabato 15 ottobre alle ore 20,45 e domenica 16 ottobre alle ore 19. Di queste date le prime due fanno parte della rassegna “DARE Scenario Danza 16/17″, mentre le altre due non sono comprese nell’abbonamento. Una volta terminato lo spettacolo, ci sarà, in sala white, un incontro con il coreografo.

Inizia così il nuovo progetto antologia di Zappalà, il quale, oltre a recuperare e rivisitare, si propone come obiettivo anche quello di originare attraverso un nuovo contatto nuove visioni. Tutto ciò porterà quindi ad una riflessione sia sul passato che sul futuro. Nella nuova versione danzata il coreografo mette a fuoco la propria attenzione all’individualità di esseri che vivono un disagio sociale. Così questo “Romeo e Giulietta 1.1″ vuole riflettere e ribellarsi ad un tempo storico, quello attuale, dove la pulsione di morte è sublimata solo da se stessa e nello stesso tempo vuole contrapporle passione e rispetto nei confronti della vita.

r-m-2

Cosa ci fa sentire sfocati, quando ci sentiamo sfocati? Tecnicamente, la sfocatura è una questione di distanza tra il centro focale dell’obiettivo e l’oggetto inquadrato. Se questa distanza è inferiore o superiore ad una certa misura l’oggetto risulta sfocato. Così ci sentiamo sfocati quando percepiamo che la distanza tra noi e l’amato non è quella giusta” questo il commento di Zappalà.   

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA