Polemiche

Ragusa, la precisazione imprecisa degli organizzatori del concerto di Baglioni

Claudio Baglioni - img wikipedia
Claudio Baglioni - img wikipedia
25 nov 2014 - 13:13

RAGUSA – Giunge in redazione una precisazione in merito al nostro articolo sulla vicenda del concerto di Claudio Baglioni a Ragusa. NewSicilia.it aveva parlato dell’evento del cantautore romano spiegando che l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco del Movimento 5 Stelle Piccitto, aveva scelto - attraverso la determinazione dirigenziale numero 2094 del 6 novembre - di finanziare il concerto con una somma di 33mila e 500 euro.

determina1

L’organizzatore - la Marcello Cannizzo Agency - ha stimato costi per 183mila euro e ha chiesto al Comune ibleo una compartecipazione. I 33mila euro stabiliti saranno concessi, come si legge nella determina, nel caso risulti “un disavanzo negativo pari o superiore alla somma preventivata dalla ditta stessa, in caso contrario la somma da corrispondere sarà diminuita fino al raggiungimento del pareggio contabile del bilancio”.

Il movimento politico Territorio e anche il Pd hanno duramente attaccato la scelta del Comune. Gli organizzatori hanno precisato che la “compartecipazione economica stanziata dall’amministrazione comunale di Ragusa è di € 27.500,00 oltre iva, e non € 35.000,00 come erroneamente riportato nell’articolo in questione”.

A meno che la vista ci abbia abbandonato il nostro articolo smentisce la precisazione perché noi abbiamo riportato 33mila euro sia nel titolo sia nel corpo del testo.

Ragusa, bufera per 33mila euro destinati dai 5 Stelle a Claudio Baglioni - NewSicilia

“Come si evince dalla stessa determinazione dirigenziale - prosegue la precisazione poco precisa - l’amministrazione comunale erogherà alla ditta organizzatrice, a conclusione del suddetto spettacolo e previa presentazione di bilancio conclusivo, una somma proporzionale al raggiungimento del pareggio contabile del bilancio (fino ad un massimo di € 27.500,00 oltre iva). Detto quanto sopra, gli organizzatori ringraziano l’amministrazione comunale dell’offerta di contribuzione ma visto il grande successo previsto per l’atteso concerto di Claudio Baglioni, tale contributo non è necessario e di conseguenza nessuna richiesta verrà avanzata”.

E qui due domande sorgono spontanee. Dire che l’amministrazione – come ha fatto NewSicilia.it – erogherà 33mila e 500 euro per un evento non è la stessa cosa di dire che erogherà 27mila e 500 euro più Iva? Calcolatrice alla mano la risposta è sì, vista l’Iva al 22%.

determina2

Inoltre perché se gli organizzatori – adesso – sono così sicuri di raggiungere il loro obiettivo e di non andare in perdita con lo spettacolo di Baglioni hanno avanzato una richiesta di fondi? E perché dicono che il Comune “ha offerto una contribuzione?”. All’amministrazione è stata chiesta una contribuzione: non c’è stata nessuna offerta.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Un pensiero su “Ragusa, la precisazione imprecisa degli organizzatori del concerto di Baglioni

  1. Salvo

    E c’e’ di piu’: nella stessa lettere presentata dalla Cannizzo Srl (che si spaccia per ‘organizzatore’ dell evento mentre il vero organizzatore e’ la FEP di Milano)

    il totale delle entrate e’ errato !!! conti alla mano nello stesso foglio ci sono 25 mila euro di errore. TENETE INOLTRE CONTO CHE QUEL DOCUMENTO PREVEDE UNA PERDITA NEL CASO SIANO VENDUTI TUTTI I BIGLIETTI!!! Questo prova che il sussidio sarebbe stato necessario e avrebbe portato a bilancio ZERO nel caso si fossero venduti TUTTI i biglietti….mi domando….e se ne vendevano di meno che interesse aveva la Cannizzo SRL a realizzare una perdita (nel migliore degli eventi ZERO euro di incasso)….

Lascia un Commento