Teatro

Presentata la nuova programmazione del Garibaldi di Modica

Foto di gruppo con artisti
9 mar 2016 - 17:55

MODICA - Questa mattina è stata presentata l’agenda di appuntamenti del teatro Garibaldi di Modica, che prevede anche la mostra di pittura di Giovanni La Cognata al Convento del Carmine.

Durante la conferenza stampa nella sala G. Spadaro erano presenti il presidente della Fondazione Teatro Garibaldi, il sindaco Ignazio Abbate, il vice sindaco Giuseppe Polara, il sopraintendente Tonino Cannata, il direttore della stagione teatrale Carlo Cartier e il professore Paolo Nicolosi.

L’agenda prevede due concerti di grandi band, un progetto teatro per la scuola, la nomina dello storico dell’arte Paolo Nifosì a consulente d’arte della Fondazione Teatro Garibaldi insieme alla presentazione del nuovo sito della stessa.  

Il primo spettacolo musicale si terrà il 12 marzo e vedrà come protagonista il Dominc Mancuso Group, formato in Canada da musicisti italiani, cubani e messicani. 

Il prossimo evento vedrà impegnato Antonio Modica, il 2 e 3 aprile, con lo show “Modality” insieme a Fio Zanotti e Lee Curenti che suoneranno insieme con i musicisti Placido Salamone, Massimo Zanito, Andrea Giuffredi e Gabriele Bolognesi. 

Ad esprimersi sui nuovi appuntamenti è stato il sindaco Ignazio Abbate che ha dichiarato: “Valuto che la Fondazione Teatro Garibaldi ha finalmente un gruppo molto affiatato che riesce, grazie alle professionalità dei singoli, a creare una programmazione che non è solo la stagione teatrale. Si programmano eventi in altri luoghi della cultura secondo una regia ben precisa. Mi riferisco alla Mostra di pittura di Giovanni La Cognata, agli spettacoli musicali di grande qualità. In città si può fare cultura grazie all’apporto dei privati che valutando positivamente la bontà dei progetti li sostiene con convinzione ed entusiasmo. Si è ribaltato, insomma, un concetto secondo il quale l’ente pubblico propone un progetto mettendo a disposizione i servizi e lo sponsor finanzia. Questo ci rallegra e ci dà speranza per il futuro”.

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA