Eventi

MA: “No ordinary sunday” con Matrioska feat. Frankie Hi-NRG Mc ed Elvira Seminara

ordinary via vela
18 dic 2015 - 12:37

CATANIA - Tutto pronto al MA di Catania per il quinto appuntamento con il “No ordinary Sunday“.

Già da domani, sabato 19 dicembre, gli assidui frequentatori del club di via Vela potranno avere un assaggio del “No ordinary  sunday“: la serata verrà infatti animata da Matrioska feat. Frankie Hi-NRG Mc. Il rapper italiano si esibirà unendo sonorità pop, soul, rock ed elettronic. Successivamente lascerà il posto alla Festa del disco

Per questa domenica si preannuncia un calendario abbastanza ricco di eventi che prevede innanzitutto la presenza di Elvira Seminara che, per l’occasione, presenterà al pubblico il suo nuovo libro, “Atlante degli abiti dismessi“. Il romanzo narra la storia di due donne, Eleonora e la figlia, separate da distanze e silenzi. La rinascita del loro rapporto potrebbe passare da un insolito e poetico inventario del guardaroba di Eleonora. Elvira Seminara, autrice del testo, ha così descritto la sua ultima fatica letteraria: “L’atlante degli abiti smessi nasce come mappatura del minimo – di bellezza e di gesti – disperso in questa massa abnorme di presente permanente. Quel “minimo” necessario, il sedimento che spesso chiamiamo dettaglio. Ho imparato dal pensiero Zen la cura e il rispetto della vita degli oggetti, e da Tanizaki il gusto delle cose ferite, logore o imperfette – l’ombra della bellezza. I vestiti smessi, più o meno indossati nel tempo, raccolgono questo sguardo e quest’attitudine perché più di altre cose hanno assorbito il nostro tempo, individuale e collettivo. Emozionale e organico. I vestiti li tagliamo, ricuciamo, li sudiamo e strappiamo, li asciughiamo al sole. Diciamo tessuto e trame per dire sia stoffa che pelle, vita. Dentro ogni abito, anche di produzione industriale, ci sono le mani e le impronte di chi lo ha dise-gnato, stampato, tagliato, infilato sotto gli aghi, ripiegato. Un’infinità di gesti, di passaggi dei segni. Ne è venuta fuori questa bizzarra antologia/ ontologia dell’abito, perché sono loro che ci indossano. I miei artefatti esposti al Ma Musica Arte sono “mappe narrative” consegnate a una seconda vita aggregando pezzi di scarto, sedimenti urbani e frammenti trovati per strada e nei garage. Insomma, quel materiale di risulta – come le visioni, gli incubi, i refusi della mente – che Freud ha chiamato inconscio e che maneggiamo quando facciamo letteratura. Scrivere una borsa o cucire una storia, per me è sempre “raccontaminare, cioè lo stesso atto creativo. Cambia solo il medium – è lo stesso linguaggio e la stessa sintassi. Fatta cioè di ibri-dazione, dislocazioni, neologismi, corti circuiti, sabotaggio ludico degli schemi, mix di registri alti e bassi. Arte come contravvenzione“.

La presentazione di questo curioso racconto si inserisce a pieno titolo nella più ampia iniziativa indetta da Radio LAb ed intitolata “Leggo, presente indicativo“. A condurre la serata, ribattezzata “Trasformazione di un romanzo” sarà Giuseppe Lorenti affiancato da Graziana Maniscalco.

Parallelamente avrà vita una mostra di installazioni tessili, “Reading e arte -facts“, fruibile per il pubblico sino al prossimo 2 gennaio. Come da tradizione infine al MA di Catania interverrà La strana coppia con lo spettacolo Sarabanda ed Antonio Ferlito. Musica, arte e cultura gastronomica quindi non mancheranno a questo appuntamento prefestivo con le domeniche straordinarie del MA.

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA