Concerto

Noa a Zafferana Etnea e Castellammare del Golfo

20 ago 2014 - 11:05

ZAFFERANA ETNEA - Dopo il buon esito del festival di fine luglio, il Circuito Jazzistico Siciliano d’estate – che vede il gemellaggio fra tre cartelloni, il Nomos Jazz Festival all’Arena delle rose di Castellammare del Golfo, Catania Jazz Estate tra la Roccanormanna di Paternò e l’Anfiteatro di Zafferana Etnea, e il Milazzo Jazz Festival al Castello di Milazzo – arriva alla sua conclusione con il “Love Medicine Tour” della cantante israeliana Noa che presenta il nuovo disco uscito lo scorso 22 luglio.

Dopo Siracusa e Milazzo, Noa e band suoneranno giovedì 21 agosto, per Catania Jazz Estate, all’Anfiteatro di Zafferana Etnea, e venerdì 22 agosto, per Nomos Jazz Festival, all’Arena delle rose di Castellammare del Golfo.

Coincidendo le tappe siciliane del “Love Medicine” Tour con alcune date italiane della amica e collega Mira Awad, la cantante palestinese con cui Noa aveva già collaborato in più occasioni, solo per le date di Zafferana Etnea e di Castellammare del Golfo, Noa ospiterà sul palco la Awad per alcuni duetti.

L’ultimo disco di Noa, “Love Medicine” uscito il 22 luglio, vede ancora la stretta collaborazione del chitarrista Gil Dor, ormai parte creativa della stessa artista israeliana, con una sorta di reunion fra Noa, Gil e Pat Metheny, che aveva prodotto vent’anni fa “Noa” il disco d’esordio. Altro grande ospite è il cantante spagnolo Joaquín Sabina, che canta con lei “You-Tù”, un brano cantato in inglese e spagnolo.

Il disco ospita anche cover interessanti, come “Eternal flame” delle Bangles, in un arrangiamento molto originale di Gil Dor, e “Happy song” di Bobby McFerrin, collaborazione nata dopo un concerto insieme a Tel Aviv un anno fa. Su “Love medicine” ancheLook at the Moon”, “Don’t be afraid of anything”, “Little star”, “Love love love”, “Deep as your eyes”, le canzoni scritte dalla stessa Noa per il musical su Giovanni Paolo II “Karol Wojtyla – la vera storia” con la partecipazione del Solis String Quartet, una ulteriore manifestazione di spiritualità dell’artista.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA