Musica

I “Lautari” apriranno la settima edizione del “Taranta Sicily Fest”

Lautari
19 giu 2017 - 22:38

SCICLI - Saranno i “Lautari”, il famoso gruppo etnico siciliano, ad aprire la settima edizione del “Taranta Sicily Fest” in programma a Scicli esattamente tra due mesi, il 19 agosto.

Stamani l’organizzazione ha reso noto il primo dei due gruppi che saranno protagonisti dell’attesa manifestazione musicale che ormai da anni porta nella città barocca migliaia di persone pronte a farsi “mordere” dalla taranta per scatenarsi in una grande e corale festa musicale.

taranta sicily fest

I “Lautari” si muovono da circa 30 anni nel solco della tradizione popolare con un progetto in continuo rinnovamento che punta alla ricerca e alla rielaborazione di canti siciliani ma anche alla composizione di canzoni inedite nel rispetto dei motivi e delle forme tradizionali.

Gli elementi del gruppo sono polistrumentisti e cantanti di lunga esperienza il cui approccio alla musica è essenzialmente acustico, con un’attenzione particolare per il suono degli strumenti tradizionali: mandolino, mandola, mandoloncello, chitarra classica, chitarra acustica, contrabbasso, fisarmonica, organetto, piva, flauti e percussioni.

Partendo dal forte radicamento alle origini e dallo stretto legame con la tradizione siciliana colta e popolare i “Lautari” si sono spinti oltre l’eredità culturale della propria terra, fino alle diverse identità etnomusicali del mondo, misurandosi anche con una prospettiva non esclusivamente autoctona e confrontandosi con impegno e naturalezza con il suono dei più vari strumenti tradizionali, provenienti da diverse parti del mondo (Europa, Sud America, Africa e Medio Oriente).

Nel 2004 i “Lautari” iniziano a collaborare con la “Due Parole – Narciso Records”, etichetta catanese fondata da Carmen Consoli ed è da questo incontro che scaturisce una lunga collaborazione con la “cantantessa”.

Il “Taranta Sicily Fest” è promosso dall’associazione “Barocco Eventi” e per questa nuova edizione sarà il fico d’India, uno dei simboli più famosi della Sicilia nel mondo, a caratterizzare il look&feel che racchiude l’energia, l’anima, la spiritualità, l’emotività e la solidarietà, valori che meglio descrivono la “sicilianità” e che da sempre animano il festival di Scicli.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA