Rappresentazioni sacre

“Luoghi e personaggi della storia” nella chiesa – teatro Badia di Sant’Agata

extramoenia scuotto teatro
26 ott 2015 - 16:22

CATANIA – La chiesa Badia di Sant’Agata, Catania, ospiterà dal 29 ottobre 2015 al maggio 2016 una lunga serie di eventi culturali realizzati grazie alla collaborazione tra Extramoenia, Agostino De Angelis e padre Massimiliano Parisi, rettore del centro diocesano catanese. L’iniziativa, articolata in più appuntamenti, prende il nome di “Luoghi, memorie e personaggi della storia“.

Il primo degli appuntamenti in programma (29 ottobre ore 20) prevede la messa in scena di “San Francesco e Santa Chiara: la regula francescana“; l’opera, interamente imperniata sulla vita e le opere dei due santi, si avvarrà di tecnologie multimediali fondendo in uno stato di perfetta armonia medioevo e modernità. Lo spettacolo teatrale, già rappresentato sul sagrato della chiesa di Santa Maria a Cerveteri, vede Carmelo Gugliotta e Martina Lauretta nei panni dei protagonisti; a Marco Scuotto, Giusi Lisi, Lucia Imprescia e Lidia Lauretta verrà alternativamente affidato invece il ruolo di voci narranti. Il cast di “San Francesco e Santa Chiara: la regula francescana” si compone inoltre di Dario Adamo e Valerio Massaro, rispettivamente tenore e chitarrista della compagnia. Nel corso dello spettacolo poi si esibiranno anche i ballerini di Danzainsieme mentre alle loro spalle scorreranno le immagini raffiguranti le tele del maestro d’arte Giuliano Gentile

Luoghi, memorie e personaggi della storia” nasce dall’inventiva dello staff dell’Associazione Culturale Extramoenia di cui Marco Scuotto è presidente. Il giovane attore di origini siracusane ha di recente fornito ulteriori dettagli circa l’insolita scelta di portare il teatro all’interno di una chiesa: “In realtà questo calendario ‘Luoghi, Memorie e Personaggi della Storia’ nasce alla fine di quest’estate in seguito allo spettacolo “Lectura Dantis” di Agostino De Angelis, che si è tenuto nella straordinaria terrazza panoramica della Chiesa Badia e che ha attirato veramente tanto pubblico, cosicché alla presenza di sua ecc. mons. Gristina, arcivescovo di Catania, siamo stati invitati a portare in scena delle repliche. Da lì è nata una efficace collaborazione con il rettore Padre Massimiliano Parisi e si è pensato, data la speciale destinazione culturale cui è stato votato questo centro diocesano, sin dalla sua inaugurazione, di stilare un programma di eventi laici e religiosi che potessero soddisfare proprio la nobile destinazione d’uso“. Una perfetta fusione insomma di spiritualità e cultura.

Commenti

commenti

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento