Teatro

In scena lo spettacolo di Massimiliano Perrotta “L’incantesimo”

LOCANDINA L'INCANTESIMO
18 dic 2015 - 10:56

MINEO - Sono ore di attesa per il debutto del nuovo spettacolo “L’incantesimo” scritto dal drammaturgo Massimiliano Perrotta:Una favola magica, un sogno mediterraneo popolato di meneni e di migranti”

La prima dello spettacolo è in programma per il 21 dicembre alle 21,00 all’Auditorium Giovanni Paolo II di Mineo e sarà in replicherà il giorno dopo, 22 dicembre, all’Auditorium San Sebastiano di Vizzini. 

Grazie a quest’ultima opera il drammaturgo conferma il suo lavoro incentrato sull’identità siciliana miscelata alle culture dei popoli del mare nostrum, tema portante del Teatro Mediterraneo che produce lo spettacolo.  

Durante le due rappresentazioni saliranno sul palcoscenico quindici migranti, attualmente ospiti del Sprar di Vizzini, insieme agli attori Orazio Alba, Lisa Amato, Claudia Amendola, Giuseppe Carbone, Iano Falcone, Manuela Grasso, Alessandro Manzoni, Germano Martorana, Delfo Renna, e Santo Santonocito.

Le musiche dello spettacolo saranno curate da Nino Rota, Venera Russo si occuperà delle scenografie e dei costumi mentre luci e audio saranno affidati a Arka Service. 

La regia verrà affidata a Walter Manfrè, che torna dopo il grande successo de “I menemi” e del dramma “Mare Nostrum”: “Alla fine di questo percorso del dolore e della gioia, siamo giunti davanti a L’incantesimo, quello del resoconto finale dove il nostro Uomo borghese col cappotto di pelliccia sarà costretto a rivedere tutta la propria vita e le immagini del cammino percorso. E quando Chi lo deve giudicare gli chiederà di pronunciare le parole che gli consentiranno di entrare in un colorato paradiso di sogni, egli pronuncerà quelle imparate da tre ingenue fanciulle d’oltremare, forse indiane o forse africane, che egli non ha mai dimenticate”.

Commenti

commenti

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento