Televisione

“Immaturi-La serie”: finite le riprese. Ricky Memphis: “Noto è davvero fantastica”

Screenshot_2016-07-11-16-10-25-1
11 lug 2016 - 16:37

NOTO - Si sono concluse per il meglio le riprese della serie di “Immaturi” girate tra Vendicari, Marzamemi e Noto.

La nuova serie di Rolando Ravello che andrà sulle reti Mediaset il prossimo autunno è stata caratterizzata dalla presenza di Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri e Ricky Memphis, i più acclamati e i più ricercati in questa settimana di casting fra selfie, autografi e commenti.

È stato proprio Kessisoglu a dichiarare: “Noto è stupenda – dice – la conoscevo ed è stato un piacere tornarci anche se per lavoro. Ma anche se impegnati sul set, abbiamo avuto il tempo di rivedere luoghi bellissimi, incantevoli e di stare fra la gente del posto, calorosissima come è tipico dei siciliani, e di apprezzare la buona cucina. Anche Marzamemi l’abbiamo trovata suggestiva, sono tutti set naturali per fare cinema, tant’è che in passato sono state girate altre serie e immagino che ciò avverrà anche in futuro”.

Lo stesso Ricky Memphis, attore cercato dai fans e apprezzato: “Sappiamo di essere conosciuti e ci aspettiamo che la gente voglia farsi delle foto con noi – racconta – ma questo carico di entusiasmo nei nostri confronti tipo star di Hollywod ci riempie di orgoglio e ci fa immenso piacere. Segno che comunque qualcosa di buono nella nostra vita lo abbiamo fatto. Abbiamo trascorso una settimana stupenda fra luoghi che hanno sempre qualcosa di magico”.

Anche Luca Bizzarri ha detto la sua: “Quando giriamo sul set siamo sempre molto concentrati fra ciò che dobbiamo dire e i movimenti da eseguire. Però in questa settimana ammetto che è stato difficile rimanere sempre concentrati per tutto ciò che ti circondava, dalle bellezze architettoniche di Noto, ai vicoli di Marzamemi e la bellezza del mare di Vendicari. Sei in scena e il tuo obiettivo è rimanere concentrato su ciò che farai nei prossimi minuti ma qui è stata dura e credo che bellezze di questo tipo e posti valorizzati in questo modo non possano che rendere omaggio ad una Sicilia e a un territorio unico”.

 

Fonte: Noto news

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA