Danza

I Art: in scena in Piazza Università “Lava Bubbles”

i art
19 lug 2015 - 11:50

CATANIA – I ART torna a Catania: il 24 ed il 25 luglio 2015, a partire dalle ore 18, andrà in scena in Piazza UniversitàLava Bubbles“, bolle di lava. Lo spettacolo, interamente realizzato dalla Compagnia Zappalà Danza, rientra anche nel progetto “Nella città, la danza” ed è curato, ideato e diretto da Roberto Zappalà.

compagnia danza zappalà

Lava Bubbles” è il secondo show originale che il gruppo teatrale progetta in occasione del Festival I Art: prestigiosa kermesse itinerante che coinvolge l’intera regione siciliana e che coincide quest’anno con il 25° anniversario della compagnia diretta da Roberto Zappalà.

catania piazza università

Lo spettacolo prevede che in scena ci siano 12 danzatori: Maud de la Purification, Filippo Domini, Alain El Sakhawi, Sonia Mingo, Gaetano Montecasino, Gioia Maria Morisco Castelli, Marco Mantovani, Adriano Popolo Rubbio, Fernando Roldan Ferrer, Claudia Rossi Valli, Ariane Roustan, Valeria Zampardi. Ad accompagnare i loro passi saranno i percussionisti Francesco Cusa e Bernardo Guerra.

lava i art

Lo show alternerà gestualità, danze e parole. Queste ultime hanno un’importanza notevole nella comprensione dell’intero spettacolo: l’evento intitolato “Nella città, la danza” in cui lo show si inserisce, indica già un rapporto indissolubile che lega l’arte al luogo, l’artista al suo background culturale; da qui la scelta di esibirsi nel cuore pulsante di Catania piuttosto che in un teatro.

compagnia danza

Il titolo dello spettacolo “Lava Bubbles” rimanda non soltanto all’idea dell’Etna, ma anche all’incessante rimescolio interiore che anima l’arte, la vita e la città. I corpi dei ballerini finiscono proprio, grazie ad un sapiente mix di gestualità artistica e mimica regionale, per esprimere quel groviglio di culture e stratificazioni che stanno alla base di una città come Catania, ormai diventata metropoli. Ancora una volta quindi l’arte dimostra di avere la capacità di fondere realtà ed estro e di esplorare, forse prima della razionalità, il mondo che ci circonda.

Commenti

commenti

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento