Evento

Festival del Tango a Catania: domani il giorno dei “maestri”

IMG_6823-1
10 ago 2015 - 16:46

CATANIA - Domani, martedì 11 agosto, il Festival Internazionale del Tango di Sicilia vivrà una delle sue giornate più emozionanti, il “Baile de Bienvenida”. Lo stellare cast della kermesse verrà presentato da Caminito Tango al numeroso pubblico intervenuto da tutto il mondo per l’occasione. L’evento scatterà alle ore 21.30, nella “Plaza” del Lido Azzurro di Catania. Scenderanno in pista 6 coppie di ballerini argentini, il meglio che l’arte tanghera possa offrire in questo momento, tutti concentrati in un’unica occasione. Davvero un’opportunità unica per tutti gli appassionati.

Ricardo Barrios e Laura Melo, Ariadna Naveira e Fernando Sanchez, Joe Corbata e Lucila Cionci, Gustavo Rosas e Gisela Natoli, Adrian Aragon ed Erica Boaglio, Carlitos Espinoza e Noelia Hurtado e i catanesi Angelo e Donatella Grasso. Questo il cast dei “maestri” che farà di certo impazzire tutti i partecipanti del Catania Tango Festival 2015.

Un momento certamente storico e di grande impatto visivodice Angelo Grasso, direttore artistico della kermesse -. Ad avvicendarsi sulla pista, infatti, sei coppie di ballerini appartenenti a diverse generazioni di scuole tanghere, ma soprattutto sei coppie di artisti famose in tutto il mondo, in pratica il meglio che l’attuale panorama tanghero possa offrire e che gli altri Festival ci invidiano. Straordinari artisti che stanno portando avanti un grande lavoro di sensibilità e abilità nel tradurre e traslare la forza del tango dal passato ad un futuro possibile e tangibile, mantenendo intatta la forza evocativa e comunicativa di questo genere“.

Ecco nel dettaglio il programma delle attività di domani: dalle 16:30 alle 19:00, all’hotel Romano Palace workshop tenuto dalle coppie di “Padrini” Corbata / Cionci – Sanchez / Naveira. Dalle 21:30 alle 5:00, nella “Plaza” del Lido Azzurro, il grande BAILE de BIENVENIDA – Presentazione del cast di “maestri” del Festival. Musicalizador della serata Gabriel Sodini.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento