Musica

Doppietta per i Negramaro ad Acireale: sul palco il 2 e 3 dicembre

foto di radionorba.it
foto di radionorba.it
30 nov 2015 - 11:32

ACIREALE - Manca poco per il doppio concerto dei Negramaro in Sicilia

Nell’arco degli anni Giuliano Sangiorgi, Emanuele Spedicato, Ermanno Carlà, Andrea Mariano, Andrea De Rocco e Danilo Tasco, alias Negramaro, sono rimasti sempre insieme diventando uno dei gruppi rock italiani più amati degli ultimi anni. 

Per il gruppo salentini il successo arriva nel 2005 con il brano Mentre tutto scorre presentato durante il cinquantacinquesimo Festival di Sanremo, nella categoria delle nuove proposte. 

In quell’occasione purtroppo non arriveranno alla fase finale della competizione ma si aggiudicheranno comunque il Premio Sala Stampa Radio & TV, infatti resteranno nelle classifiche per ben venti settimane. 

Il loro successo del gruppo viene confermato, lo stesso anno, con il brano Estate con il quale vinceranno il Premio Rivelazione Italiana al Festivalbar

Tra i loro brani più amati e ascoltati troviamo Solo 3 minuti, Nuvole e lenzuola, La finestra, Parlami d’amore, L’immenso, Via le mani dagli occhi, Io non lascio traccia, Una storia semplice ecc… e l’ultimo grande successo radiofonico Attenta.

Nel loro percorso artistico ovviamente non sono mancate collaborazioni con artisti importati come Andrea Bocelli, per cui Giuliano Sangiorgi scriverà Le parole che non ti ho detto, con Jovanotti, per il brano Cade la pioggia, e con la cantautrice Elisa per il brano Basta così.

Durante questi lunghi dieci anni di carriera sono stati innumerevoli le loro esibizioni live, soprattutto per i principali festival italiani come il concerto del Primo Maggio, l’Heineken Jammin’ Festival, Meeting Etichette Indipendenti di Faenza, Arezzo Wave e MTV Day.  

Negli ultimi anni, durante i loro tour italiani, hanno sempre registrato un particolare successo in Sicilia tanto che anche quest’anno cercheranno di replicare il 2 e 3 dicembre al Palasport di Acireale. 

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA