Teatro

Dopo Palermo, Acireale ospiterà il musical Romeo e Giulietta

31 ott 2014 - 11:55

ACIREALE - Dopo il Teatro di Verdura di Palermo, a settembre, altre repliche siciliane per Romeo e Giulietta. Arriverà ad Acireale, al palasport, il prossimo 22 gennaio. Ama e cambia il mondo, il musical prodotto da David Zard con la regia di Giuliano Peparini, le musiche di Gerard Presgurvic ed i testi in italiano di Vincenzo Incenzo.

Dal suo debutto il 2 e 3 ottobre 2013 all’arena di Verona, ROMEO E GIULIETTA. Ama e cambia il mondo ha totalizzato oltre 330.000 spettatori in 166 repliche e guadagnandosi una fan-base che supera i 230.000 like su Facebook, 2.500 followers su Twitter, 360.000 visite al sito ufficiale e 550.000 visualizzazioni su Youtube.

La prima tranche del tour si è conclusa sabato 24 maggio con una indimenticabile standing ovation nella splendida cornice dell’arena di Verona, e la seconda fase è ripartita il 2 settembre da Parma, il musical ha fatto registrare 6 sold out consecutivi nello splendido Piazzale della Pilotta, con un pubblico entusiasta, che ha continuato ad applaudire lo show anche sotto la pioggia battente.

romeo e giulietta 311014

 

Dopo Parma è stata la volta di Palermo, dove si è dovuto lavorare per giorni per adattare il Teatro di Verdura ad accogliere l’imponente produzione: 45 artisti, un palco di 550mq, 23 cambi scena, oltre 270 costumi, 40 tecnici impiegati ogni sera dietro le quinte, 15 persone di produzione, 122 facchini, 1.432 ore e 13 bilici.

Il cast  : Davide Merlini (Romeo), Giulia Luzi (Giulietta), Vittorio Matteucci (Conte Capuleti), Luca Giacomelli Ferrarini (Mercuzio), Gianluca Merolli (Tebaldo), Riccardo Maccaferri (Benvolio), Leonardo di Minno (il Principe), Roberta Faccani (Lady Montecchi), Barbara Cola (Lady Capuleti), Silvia Querci (la Nutrice), Giò Tortorelli (Frate Lorenzo), e lo straordinario corpo di ballo diretto impeccabilmente dalla coreografa Veronica Peparini, che negli ultimi mesi hanno incantato un pubblico eterogeneo e variegato, dai grandi artisti del panorama italiano agli oltre 32.000 studenti che hanno affrontato viaggi di diverse centinaia di chilometri per venire ad applaudirli.

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento