Iniziativa

Dalla Sicilia alla Tunisia: i risultati raggiunti dal progetto “EquiMeDev”

EquiMeDev
28 lug 2016 - 19:56

TRAPANI – A volte i bilanci consuntivi è più giusto farli a freddo. Con un lasso di tempo che può permettere di analizzare al meglio quanto si è fatto ed i risultati raggiunti. E, in tal senso, ripercorrere le tappe dell’evento finale di EquiMeDev non può che lasciare più che soddisfatti gli organizzatori.

EquiMeDev, il progetto co-finanziato dall’Unione Europea – Programma ENPI di Cooperazione Transfrontaliera Italia Tunisia 2007-2013, ha visto il suo evento di chiusura svolgersi con successo e grande partecipazione di pubblico, il 25 e 26 giugno scorsi in Sicilia a Castellammare del Golfo e a San Vito Lo Capo. 

Ad un mese dal termine dell’evento sono stati presentati gli ottimi risultati raggiunti dal progetto in cui ci sono stati momenti di grande spettacolo: decine di bambini hanno partecipato al “battesimo della sella” sperimentando per la prima volta, grazie al progetto, l’emozione di montare a cavallo.

A seguire ha avuto luogo uno spettacolo di falconeria a cavallo con falchi lanari. Molto apprezzata è stata la vetrina espositiva delle razze di cavalli PuroSangue Orientale (PSO), San Fratellano e Arabo.

La sera i numerosi spettatori hanno assistito ad uno spettacolo equestre di dressage di alta scuola, con cavalieri ed attori in costume di scena che si sono esibiti in numeri a ritmo di musica con spettacolari numeri di volteggio acrobatico a cavallo. A conclusione della “due giorni” ha avuto luogo lo spettacolo teatrale equestre: “Il sogno del Centauro”.

Tutto questo a far da contorno al Convegno del Progetto che si è tenuto nel Centro Culturale di San Vito Lo Capo in cui la Dott.sa Anna Maria Santangelo, referente del Progetto per il Libero Consorzio Comunale di Trapani, ha aperto i lavori.

Le attività del progetto svolte in Sicilia e Tunisia sono state illustrate dal coordinatore del CTS di Progetto e dai rappresentanti dei partner del progetto “Istituto di Incremento Ippico della Sicilia” (per le attività di progetto legate all’allevamento, preservazione e miglioramento della specie autoctona) e del Partner Dipartimento Agricoltura della Regione Siciliana (per le attività legate alla promozione del settore del turismo equestre nelle aree rurali).

Molto apprezzata è stata la presenza del Console della Tunisia che ha illustrato la valenza e le prospettive del progetto di cooperazione tra Sicilia e Tunisia.

Le associazioni equestri selezionate tramite bando hanno illustrato i percorsi equi turistici realizzati nell’ambito del progetto, che offrono la possibilità di coniugare la passione per l’equitazione con la scoperta delle ricchezze paesaggistiche, storiche e culturali dei territori rurali, evidenziando le concrete potenzialità di tale settore economico nello spazio europeo e mediterraneo.

L’iniziativa è stata organizzata dal Libero Consorzio Comunale di Trapani capofila del Progetto, con la collaborazione dei Comuni di Castellammare del Golfo e San Vito Lo Capo.

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA