Evento

Dal 24 al 30 luglio il Festival internazionale del cinema di frontiera

In programmazione nel borgo marinaro di Marzamemi la XVII edizione del Festival internazionale del cinema di frontiera.
26 giu 2017 - 17:05

MARZAMEMI - In programmazione nel borgo marinaro di Marzamemi la XVII edizione del Festival internazionale del cinema di frontiera. 

Dal 24 al 30 luglio il concorso si svilupperà attraverso pellicole riguardanti discriminazione, integrazione, ma anche scontri tra bande ed una lotta infinita contro un’ingiusta società.

Sei i film che verranno presentati sul grande schermo di piazza Regina Margherita, due le produzioni italiane e 4 le anteprime nazionali.

Si tratta di “La guerra dei cafoni” di Davide Barletti  e Lorenzo Conte,  2017, Italia; “Sufat  chol” (Tempesta di sabbia), di Elite Zexer, 2016, Israele (anteprima italiana); “Bienvenue a Marly-Gomont” di Julien Rambaldi, Francia, 2016 (anteprima italiana); “Die göttliche ordnung”  (L’ordine divino) di Petra Volpe, Svizzera, 2017, (anteprima italiana); “Felicité” di Alain Gomis, 2017, Congo (anteprima italiana) e “La stoffa dei sogni” di Gianfranco Cabiddu, 2017, Italia.

«La nostra vocazione internazionale – ha dichiarato Nello Correale, ideatore e direttore del Festival internazionale del Cinema di Frontiera di Marzamemi - porta sul grande schermo del borgo marinaro storie degli ‘altri’ per conoscere meglio noi stessi. In concorso due film italiani di cui uno, ‘La stoffa dei sogni’, fresco di Globo d’oro, e altri che arrivano da Paesi lontani solo geograficamente ma vicini a noi per storie problemi e sentimenti. Previste inoltre quattro anteprime nazionali e un film, ‘Tanna’, che per la prima volta arriva dalla Polinesia, assicurando un grande spettacolo al pubblico del Cinema di Frontiera».

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA