Danza

Catania, Scenario Pubblico chiude la rassegna DARE con “Boussole”

Boussole, une création de Léa Canu Ginoux, compagnie MEAARI. Avec Léa Canu Ginoux, Giovanna Velardi, Chikako Hosoda. Les 8 et 9 décembre 2016 au Transformateur, Allauch.
22 mar 2017 - 19:12

CATANIA - Chiude con una prima assoluta la rassegna DARE Scenario Danza 16/17 di Scenario Pubblico. Sabato 25 marzo alle ore 20,45 e domenica 26 marzo alle ore 19, andrà in scena la performance Boussole: un lavoro in collaborazione tra l’artista francese Léa Canu Ginoux e la palermitana Giovanna Velardi, artista associata a Scenario Pubblico con la sua omonima compagnia.

Boussole non è solo una performance, ma un progetto di ricerca e di creazione transdisciplinare che assume la forma di un’installazione scenica per due danzatrici e una violinista. L’inizio in teatro sarà anticipato dall’apertura dell’Archive Exhibit per la cui visione e ascolto è necessario uno smartphone ed è consigliato l’uso di auricolari da parte del pubblico.

Boussole è anche un lavoro in cui le coreografe Léa Canu Ginoux e Giovanna Velardi esplorano e elaborano una scrittura interdisciplinare interrogandosi sulla libertà mentale e la libertà di espressione attraverso un processo creativo che sviluppa partizioni coreografiche su appoggi d’esplorazione e di sviluppo quali camminare, ancorarsi, incontrare.

Boussole, une création de Léa Canu Ginoux, compagnie MEAARI. Avec Léa Canu Ginoux, Giovanna Velardi, Chikako Hosoda. Les 8 et 9 décembre 2016 au Transformateur, Allauch.

Lo spazio diventa così pluridirezionale e invita al processo di “coscientizzazione” includendo l’immaginario, le sensazioni e le emozioni senza manipolare, ma, piuttosto, offrendo uno spazio suggerito. Toccare con le orecchie, vedere col cuore, sorprendersi, spostare la mente, accogliere l’altro, osare girovagare in se stessi, mappare nuovi territori. Attraverso cooperazione e co-costruzione, invita il pubblico ad appropriarsi, modulare e trasformare i codici della rappresentazione.

Il biglietto intero costerà 12 euro, mentre il ridotto (per under 23, over 65 e/o studenti universitari) 10.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA