Teatro

Catania, Santi Consoli racconta i suoi 50 anni di palcoscenico

Santi Consoli
16 mar 2016 - 18:21

CATANIA - Sabato 19 marzo (ore 17) al Palazzo della Cultura, nella cornice della sala conferenze “Concetto Marchesi“, il presidente regionale Fita (Federazione italiana teatro amatoriale) Santi Consoli racconterà la Sicilia e la Catania che c’era, c’è e non c’è più.

Un miscuglio di emozioni, ricordi, batticuori e numerosi aneddoti su quel luogo magico che è il palcoscenico: tutto ciò sarà “50 anni in 90 minuti: cosa ho fatto, con chi l’ho fatto, quando l’ho fatto, perché l’ho fatto”, l’evento culturale patrocinato dal Comune di Catania, dalla Fita e dall’associazione Premio Scena.

Saranno presenti la coordinatrice dell’evento, la giornalista Elisa Guccione, il presidente nazionale Fita Carmelo Pace, il presidente dell’istituto di storia dello spettacolo siciliano Enzo Zappulla e la professoressa universitaria Sarah Zappulla Muscarà, che percorrerà mezzo secolo di passioni, costanza e diligenza per il teatro.

Santi Consoli narrerà con immagini inedite e reperti fotografici d’epoca non solo la sua personale storia di attore e regista ma anche quella del mondo della cultura catanese: si partirà dal decennio di presentazioni della “Festa della montagna” di Linguaglossa fino ad arrivare alla compagnia teatrale siciliana di Carlo Mangiù diventata premio Scena, passando per i numerosi ruoli cinematografici e televisivi fino a giungere all’incarico come presidente regionale Fita.

50 anni in 90 minuti

Sarà un momento unico per conoscere, imparare e approfondire come i sogni di un giovane armato di sana incoscienza e tanta speranza siano diventati realtà.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA