Cinema

Catania, l’attrice Francesca Inaudi al “Gold Elephant World Festival”

3_Francesca Inaudi e la mossa del pinguino_gew2015
7 apr 2015 - 18:06

CATANIA – All’interno del Gold Elephant World Festival, il 22 e 23 aprile 2015, l’appuntamento è con il “Catania Education Cinema”. Alla sua prima edizione, si propone come spazio per educare i giovani a diventare spettatori consapevoli, accrescere la loro sensibilità estetica e la loro capacità critica. il progetto intende proporsi come catalizzatore del buon cinema e del vivere la sala cinematografica. Saranno proposti, dal 22 al 23 aprile 2015 a Catania alle ore 9.30, al cine-teatro Odeon, film italiani e cortometraggi indipendenti tra i più interessanti della passata stagione cinematografica.

“La mossa del pinguino” di Claudio Amendola “in concorso” al Gold Elephant World Festival, sarà proiettato il 22 aprile con la presenza dell’attrice protagonista Francesca Inaudi.

4_Francesca Inaudi e la mossa del pinguino_gew2015

Il film racconta il sogno olimpico di quattro uomini disagiati che scoprono per caso il gioco del curling e si convincono di poter partecipare alle Olimpiadi Invernali di Torino 2006 dove l’Italia, paese ospitante, avrà di diritto una squadra qualificata. La loro è una storia di riscatto individuale e familiare, prima ancora che sociale.

A quasi sei anni dalla festa di inaugurazione del 15 maggio 2009 con la partecipazione di più di diecimila persone, verrà proiettato il 23 aprile il film “La porta della bellezza” di Antonella Gurrieri con la regia di Orazio Cristaldi con la presenza di Antonio Presti e Antonella Gurrieri. Finzione e realtà si alternano in un gioco cinematografico che ripercorre attimo dopo attimo l’intero iter. “Questo progetto mi ha coinvolto emotivamente fin dal primo momento – spiega Antonella Gurrieri – in due anni di lavoro siamo riusciti a realizzare oltre 50 ore di immagini: ogni giorno, tutti i giorni abbiamo filmato i passaggi salienti della grande opera monumentale ideata da Antonio Presti, archiviando momenti bellissimi di lavoro e impegno collettivo”. Il film è stato prodotto dalla Fondazione Antonio Presti- Fiumara D’arte, mentre il progetto della “Porta della bellezza” si è potuto realizzare grazie alla partecipazione delle 9 scuole elementari e medie e degli oratori del quartiere, che accolgono 10.000 allievi. Gli artisti e i poeti hanno, infatti, lavorato per più di due anni direttamente nelle scuole con 2.000 bambini. Le forme di terracotta sono state modellate e firmate dagli alunni, divenuti così “giovani autori”, con lo scopo di renderli protagonisti di un percorso artistico-etico che cambierà la storia e l’identità del quartiere. Antonio Presti ha coinvolto nel progetto le scuole: C.D. San Giorgio, I.C. V.Brancati, I.C. Campanella-Sturzo, I.C. A.Musco, I.C. Dusmet, I.C. Pestalozzi, S.M.S. G.Ungaretti, S.P.P. C.La Rosa, S.P.P. Mary Poppins, l’Oratorio Centro Giovanile Giovanni Paolo II e il Centro Giovanile Talità Kum. La poetessa Maria Attanasio ha scelto alcuni dei brani poetici che sono diventati parte integrante dell’opera. Il critico d’arte Ornella Fazzina ha selezionato gli artisti Giovanni Cerruto, Michele Ciacciofera, Fiorella Corsi, Rosario Genovese, Lillo Giuliana, Italo Lanfredini, Simone Mannino, Pietro Marchese, Giuseppina Riggi, Nicola Zappalà, e gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania, Tiziana Pinnale, Sergio Carpinteri, Maria Riccobene, Graziella Russo, Valeria Castorina, Valeria Sidoti, Myriam Scarpa, Corrado Trincali, Elisa Raciti, Marco Agosta, Alberto Celano.

Il Catania Education Cinema è un progetto Scuola e Università: con la partecipazione della Federazione degli Studenti Catania e La Finestra – Liberi di scegliere. Il festival, sostiene e valorizza le Organizzazioni ed Associazioni Onlus (ASD Andrea Stimpft, ASD I Briganti Rugby “Librino”, Lila Catania, Fondazione di Comunità del Calatino “Don Luigi Sturzo” e Associazione Antiestorsione di Catania “Libero Grassi”) invitate a promuovere gli scopi umanitari e sociali, oltre alla diffusione della cultura, della legalità, della salute, dello sport e della solidarietà. (L’ingresso è di 3 euro.) Per gli accrediti delle testate o eventuali richieste di interviste, inviare mail a [email protected]

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento