Teatroimpulso

Catania, in scena “L’ospite inatteso” di Agatha Christie

Foto di scena 1
2 mar 2016 - 16:14

CATANIA - Apre il sipario Teatroimpulso con un giallo di Agatha Christie “L’ospite inatteso”, testo poco rappresentato, primo dei tre spettacoli in programma, con intreccio di situazioni ambigue ed un finale sorprendente, che anima il trascorrere della quotidianità di una famiglia borghese. Un’opera diretta dall’abile regista Mario Guarneri: “Nel nostro teatro cerchiamo di far realmente accadere qualcosa, attraverso un meccanismo di azione-reazione le circostanze del testo diventano vive e organiche, puntando sulla connessione tra gli attori“.

Dà inizio alla scena il suono delle sirene da nebbia, che arriva dal vicino Canale di Bristol. Un uomo su una sedia a rotelle guarda fuori dalla finestra un paesaggio coperto da una fitta nebbia, è notte e quell’uomo è, o per meglio dire era, Richard Warwick. L’auto di Michael Starkwedder rimane bloccata costringendolo a cercare aiuto proprio in quella casa e portandolo a scoprire il cadavere.

Nunzia Pruiti che ha interpretato efficacemente la madre, sottolinea: “Ho scelto questo testo perché tiene alta l’attenzione del pubblico tenendolo incollato alla poltrona”. Stupisce lo spettacolo per la padronanza del linguaggio teatrale della scrittrice che gli attori formatisi nelle scuola di Teatroimpulso riescono a mettere in scena, un cast della compagnia affiatato: Benny la governante Nicoletta Seminara, l’infermiere di Richard Salvo Barone, il sergente Daniele Parrino, l’ispettore Santo Consoli, Jan il giovane disabile Marco Marangia, Julian l’amico di famiglia Santo Consolo, la madre Nunzia Pruiti, Laura la moglie la protagonista Irene Oliveri, Richard Davide Mavica, l’ospite Rosario Santangelo.

Nulla è sprecato, nemmeno nei convenevoli, nemmeno nei saluti, le entrate e le uscite dei personaggi sono bilanciate, e il sipario si chiude sempre con una ghigliottina che tronca sul vivo la vicenda, lasciando gli spettatori appassionati a bocca asciutta. Un lavoro interessante, scorrevole, che lascia l’amaro in bocca.

La stagione proseguirà con uno spettacolo di improvvisazione teatrale “Lezione di improvvisazione” ad aprile e il cartellone si concluderà a maggio con la commedia “Funny money” di Ray Conney.

Lella Battiato

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA