Evento

Catania, continua il successo dello “Sciùscia Fest”

IPercussonici
21 giu 2016 - 19:34

CATANIA - Secondo appuntamento con la festa della Musica in Ateneo, lo “Sciùscia Fest” che fino a venerdì prossimo vedrà esibirsi al Monastero dei Benedettini alcuni tra gli artisti più rappresentativi del panorama della musica indipendente siciliana, richiamati dalla rassegna “Porte aperte Unict 2016”.

Domani, mercoledì 22 giugno, a partire dalle 22,30, salirà sul palco – per una ghiotta anteprima del Marranzano World Fest – la band tutta catanese IPercussonici che farà da apripista a un’ospite fuori dal comune: Sainkho Namtchylak, la talentuosa artista siberiana dalla voce che si trasforma con semplicità da soprano cristallino a baritono sontuoso, giunta a celebrità internazionale con l’album dal titolo “Out of Tuva”. Il suo ultimo e già premiatissimo disco “Like a bird or spirit, not a face”, e la stessa formazione che l’accompagna, conferma la sua volontà di muoversi liberamente tra le culture e gli stili: chitarre, strumenti auto-costruiti, percussioni africane, sampling e loops.

sayinko

L’evento a ingresso libero – promosso da Associazione Musicale Etnea e Mercati Generali, in collaborazione con Radio Zammù e Radio Lab – prevede anche, a partire dalle 20,30, la visione della partita Italia-Irlanda, valida per i campionati europei, su un maxischermo allestito nel cortile dei Benedettini e, al termine del concerto, un djset.

Giovedì 23 giugno sarà invece la volta de “I Lautari” e Rita Botto; concluderanno la rassegna, venerdì 24, Cesare Basile con Simona Norato e Massimo Ferrarotto.

Gli ultimi due appuntamenti saranno accompagnati da una sottoscrizione a favore dei Briganti Rugby di Librino.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA