Teatro

A Catania “Battuage” (dove il sesso è l’unica cosa che conta)

BATTUAGE_rehearsal3
4 mar 2015 - 16:20

CATANIA -Porca puttana mamma, l’ho scelto io alla fine. Non ne ho magnacci che mi costringono, se torno a casa da te il piatto dove mangiare ce l’ho mamma lo so. Ma io sono un porco mamma, il tuo piatto non mi basta, voglio il piatto di tutti“. “Battuage” è la storia di un luogo popolato da zombie notturni alla ricerca di sesso: facile, gratis, a pagamento. Un luogo in cui s’incontrano eterosessuali, transessuali, omosessuali, gigolò, puttane, scambisti. Un luogo, un popolo, raccontato attraverso gli occhi dei personaggi che lo abitano, che gli danno vita: non da vittime, ma da uomini, da donne consapevoli che hanno scelto di giocare a quel gioco, spingendosi inesorabilmente oltre quei limiti dettati dall’etica sociale, disposti a tutto pur di ottenere ciò che il desiderio domanda a costo di mutarsi in ‘bestie’ pronte a dissacrare tutto ciò in cui si credeva. Il sesso diventa così l’unico strumento di mediazione tra gli uomini; unico punto di contatto su cui fondare delle relazioni. Un universo in cui si riversano mastodontiche solitudini che tenacemente vogliono rimanere tali. Anime che sprofondano in se stesse sotto la spinta di un desiderio che si trasforma in affanno distruttivo.

Sesso antierotico, suicidio dell’eros: questo è “Battuage” un luogo in cui è morto anche il desiderio del desiderio. Battuage è soprattutto una metafora del mondo. Un “obitorio per vivi”, per esseri umani che sono involucri di una decadenza comune. Anime che lottano per identificarsi, per non sentirsi totalmente morte, sprofondando in un’atroce deformità. È un viaggio nell’animo umano, nella parte oscura, che rivela un’autenticità taciuta. E così brutalità e bestialità si riversano in ogni angolo, scardinando l’ordine morale delle cose.

La Compagnia Vuccirìa Teatro, compagnia teatrale di recentissima formazione (2013), opera tra la Sicilia e Roma. Fondata da Joele Anastasi ed Enrico Sortino, collabora fin dall’inizio con la compagnia l’attrice Federica Carruba Toscano.

Lo spettacolo sarà presentato al Centro Zo di Catania alle 21 del 10, 11 e 12 marzo.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento