Teatro

Calamonaci, “Antidoto” di Gela presenta “Fortuna con la effe maiuscola”

10893680_797619510273351_2059162459_n
12 gen 2015 - 16:42

CALAMONACI - Sabato 17 gennaio alle ore 21 al Teatro Aldo Nicolaj di Calamonaci la Compagnia Teatrale Antidoto di Gela porta sul palco la commedia “La fortuna con la effe maiuscola” tre atti comicissimi di Armando Curcio e Eduardo De Filippo, per una trama irresistibile che coinvolgerà pubblico e spettatori nella vita di miseria che conducono Giovanni Lanzafame con la moglie Cristina e il loro figlio adottivo Erricuccio.

In questo lavoro, alla scrittura pungente di Armando Curcio, si unisce quella di Eduardo De Filippo, senz’altro la più ricca di comicità amara e di riflessione che affonda sempre nella sostanza pura dell’emozione e della commozione, senza entrare mai nella retorica e nel sentimentalismo.

La “Fortuna con l’Effe maiuscola” è un lavoro denso di momenti in cui la drammaticità delle situazioni che si vivono si unisce al grottesco, riuscendo a coinvolgere lo spettatore e a suscitare in lui emozioni autentiche.

La commedia ritrae la Napoli dei quartieri poveri degli anni 40, gli anni della guerra, dove la fame, l’arte d’arrangiarsi, la furbizia maliziosa fanno da retro-altare ai valori umani della vita che affiorano in maniera avvincente nelle dimostrazioni d’amore di una madre, Donna Cristina (interpretata da Lory Ardore), per il figlio adottivo malato di mente Erricuccio (interpretato da Guglielmo Greco): ed è quindi ancora teatro… quello che ci fa ridere e soffrire, ingredienti assoluti di questa commedia capace di appassionarci, soprattutto attraverso il suo protagonista Giovanni Lanzafame (interpretato da Emanuele Giammusso) che, in un susseguirsi di situazioni avverse, ci farà rivivere le scelte sbagliate di un uomo in condizioni di miseria… Il finale, rigorosamente a sorpresa, sarà la chiave di lettura reale di tutta quanta la struttura teatrale della commedia e sicuramente sarà ancora teatro vero. Finalmente, un giorno, però, anche in casa Ruoppolo, inattesa, arriva la fortuna (con l’Effe maiuscola)… La regia è di Guglielmo Greco.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento