Teatro

“Barche”: Terre Forti porta in scena uno spettacolo sul tema della migrazione

centro adif migrazione
25 nov 2015 - 10:12

CATANIA -Terre Forti“, collettivo artistico nato a Librino otto anni fa, porterà in scena sabato 28 novembre (I rappresentazione ore 17.30, II rappresentazione ore 20.30) “Barche“, uno spettacolo diretto da Alfio Guzzetta, interpretato da Letizia Tatiana Di Mauro e ideato da Francesca Di  Giorgio. Gli attori si esibiranno al centro ADIF di Catania

La rappresentazione teatrale verterà principalmente sul tema della migrazione, argomento attuale come non mai in questa precisa fase storica. “Barche” catapulta lo spettatore non soltanto nel mondo della cronaca, ma anche nella dimensione della rievocazione storica: gli attori porteranno il pubblico alla scoperta di realtà tragiche più di quanto si immagina, all’analisi del valore della libertà, collante universale delle storie di tanti uomini, soprattutto di quelli che rischiano la vita sulle barche nel disperato tentativo di raggiungere le nostre coste.

Lo spettacolo in programma al centro ADIF inoltre vuole spingere il pubblico in sala al ricordo dei nostri padri, dei nostri nonni che, ridotti alla fame e alla miseria dalla guerra, al pari di molte altre etnie in epoca contemporanea, emigravano in cerca di fortuna. “Barche” ruota intorno alla storia di Cuncitteddu e Jouners, di Janna ed Aisha: le vicende dei quattro protagonisti si intersecano ruotando intorno alla sofferenza e alla speranza, all’integrazione razziale e alla solidarietà, alla comunicazione religiosa e alla storia patria.

Lo spettacolo ideato dal collettivo “Terre Forti” verrà costantemente accompagnato dalla sonorità dolce e struggente del flauto di Claudio Platania, mentre il corpo di danza contemporanea ADIF farà da coreografia allo svolgimento della rappresentazione teatrale. 

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA