Teatro

Antonio Caruso presenta: “Libero come un attore”

teatro paglia magma
Antonio Caruso-©photo-roman-henry-clarke
24 ago 2015 - 10:03

CATANIA -Dalla Sala Magma al Teatro di Paglia“, la rassegna teatrale ospitata dai locali della biblioteca Bellini nel corso di quest’ultima settimana, volge al termine: la chiusura della fortunata cinque giorni catanese verrà affidata stasera ad Antonio Caruso e al suo “Libero come un attore“. Lo spettacolo, scritto, diretto ed interpretato dall’artista catanese, si propone come un monologo intervallato da momenti danzanti, come un flusso di coscienza sospeso tra una dimensione vagamente onirica ed un’analisi approfondita della propria vicenda di vita e del proprio percorso professionale.

Antonio Caruso, a poche ore dal ritorno sul palcoscenico del Teatro di Paglia, ha deciso quindi di presentare al pubblico la sua creatura: “Libero come un attore è un viaggio di pensieri ad alta voce, riflessioni brevi, inviti, consigli a se stesso scritti tra il 2013 e il 2014. Sono flusso di coscienza che la penna ha voluto mettere su carta di getto e senza successive correzioni. La condizione che ha permesso una simile scrittura è una sorta di silenzio mentale, dove la penna poteva scorrere sapendo sempre cosa scrivere. In questo “a tu per tu” con il proprio Io, in questo incontro tra il “maschile” ed il “femminile” del sottoscritto s’inserirà la presenza fisica ed eterea di Tiziana Cantarella, ballerina, chiamata a rendere in movimento l’idea di un anima che viaggia verso una liberazione. La performance prende ovviamente spunto dalla condizione dell’attore per uscire poi dai limiti del palcoscenico ed abbracciare la vita tutta”.

Libero come un attore” quindi non è un semplice spettacolo teatrale, ma una riflessione su sé stesso e sull’umanità in genere.

Commenti

commenti

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento