Festival

Acireale, tutto pronto per Magma – Mostra di cinema breve

magma
26 nov 2015 - 16:13

ACIREALE - Comincerà domani la quattordicesima edizione di Magma – Mostra di cinema breve, in programma fino al 28 novembre al Margherita Multisala di Acireale, dove verranno presentati i primi nove cortometraggi in concorso.

Per la quattordicesima edizione di Magma sono 25 i corti in concorso, selezionati tra i 720 iscritti da 66 paesi del mondo come la tedesca Agnesh Pakosdi, direttore della fotografia del corto narrativo “Safe Space”; il polacco Cezary Stolecki, direttore della fotografia del narrativo “Gorzko!” e la spagnola Cristina Moreno, responsabile della distribuzione del narrativo Safari

Tra le innovazioni troviamo la realizzazione di due sezioni speciali che saranno dedicate ad altrettanti festival stranieri, alla presenza dei direttori artistici, come il Fest Anča International Animation Festival, della Slovacchia,In the Palace International Short Film Festival della Bulgaria.

Per questo motivo la giuria del festival sarà composta anche dalla slovacca Žofia Bosáková, co-fondatrice e manager PR del Visegrad Film Forum e direttrice del festival internazionale di animazione Fest Anča, insieme al bulgaro Tsanko Vasilev, produttore e regista, fondatore del festival In The Palace. 

Una volta concluso il concorso i giurati al vincitore assegneranno le menzioni speciali sulla base delle qualità espressive e linguistiche dei corti, o per valorizzare singole professionalità e ruoli del cast tecnico/artistico, inoltre, sempre al vincitore verrà assegnato il premio Lorenzo Vecchio, fondatore del festival.

Quest’anno anche il pubblico sarà un importante potragonista in quanto potrà decretare il suo vincitore con l’assegnazione di un apposito premio del pubblico.

Ad esprimersi sul festival è stato il presidente della giuria, Michelangelo Frammartino, che ha dichiarato: “I festival di corti dimostrano che la durata di un’opera non ne stabilisce la qualità. Ad esempio il film di Tsai Ming-liang che amo di più è il cortometraggio The Skywalk is Gone. Tutti abbiamo visto film di durata ridotta rispetto allo standard che ha segnato la storia del cinema. Quello che mi aspetto da questa esperienza è imparare delle cose perché quando si invecchia si comincia a guardare meno cinema perché si è impegnati a farlo, e occasioni come questa rappresentano il carburante per crescere e da cui si può anche trarre ispirazione”.

Quest’anno verrà messa in scena al teatro dell’Ex Angolo di Paradiso, sabato 28 alle 18,00, Ho febbre da racconto – Lorenzo Vecchio dieci anni dopo  un’opera visiva e scritta del fondatore di Magma, scomparso nel 2005.

Commenti

commenti

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento