Dichiarazioni

Università, le prime parole del neo Rettore: “Dagli studenti le idee migliori per far progredire l’Ateneo”

Fonte foto: gazzettinonline.it
Fonte foto: gazzettinonline.it
1 feb 2017 - 23:08

CATANIA - È soddisfatto per il risultato ottenuto il neo Rettore Francesco Basile. Non si aspettava una vittoria netta al primo turno contro il direttore del dipartimento di Ingegneria e architettura, Enrico Foti, e non lo nasconde.

Non è facile commentare questo risultato“. Esordisce così il presidente della Scuola di Medicina che, nel primo discorso da neo eletto, non tralascia nessuno nella sua personale lista di ringraziamenti: “Voglio ringraziare il Decano Salvatore Brullo che ha condotto in maniera corretta ed efficiente il periodo elettorale e le votazioni di oggi. Poi ringrazio il professore Foti per la competizione leale, mostrando interesse per le sorti del nostro Ateneo. Ringrazio il prof. Filippo Drago, che ha confermato l’antica amicizia scegliendo di camminare sulla stessa linea almeno nella parte finale del percorso. Ringrazio tutti coloro che hanno voluto esprimere la loro preferenza, al di là delle mie aspettative“. 

L’augurio di Basile è “di poter ricambiare tanta fiducia, adesso ho un grosso peso di responsabilità che spero di riuscire a meritare, affinché non vi pentiate di avere espresso questo voto. Vogliamo ripartire velocemente, vogliamo fare il bene della nostra università, con un meccanismo di condivisione, partecipazione e democrazia, che cercherò di mettere in pratica“.

Nelle sue prime battute da neo Rettore c’è spazio anche per “un pensiero particolare agli studenti che sento vicini: da loro si possono avere le idee migliori per far progredire la nostra Università, e al personale tecnico-amministrativo, che lavora in maniera seria e rigorosa e va tenuto in grande considerazione, sia nella gestione dell’università che per le sue lecite aspettative“.

Un progetto ambizioso quello di Basile che intende “aprire l’Università all’esterno, al territorio, al mondo del lavoro, alle imprese, agli enti, sia per avere più risorse economiche ed umane, e per riuscire a dare delle opportunità occupazionali ai nostri giovani. Penso ad un Ateneo che sia il centro culturale del territorio, dobbiamo lavorare in questa direzione“.

Infine, parole di ringraziamento anche per il Rettore uscente Giacomo Pignataro, “sia per la sua presenza qui, sia per il suo lavoro e il suo impegno, da lui mi aspetto consigli e supporto soprattutto all’inizio di questo percorso. Vorrei infondere a tutti serenità, e l’entusiasmo di stasera la infonde a me, quindi è un buon punto di partenza, e insieme forza e determinazione”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento