Polizia

#UNAPAROLAEUNBACIO per dire no al cyberbullismo

sms bullismo 4-11-14 1
15 feb 2016 - 18:37

CATANIABaci Perugina e la polizia di stato lanciano l’hashtag ‘unaparolaeunbacio‘ in occasione del progetto teatrale itinerante ‘Like – Storie di vita online‘ e rende partecipi i ragazzi con un grande messaggio d’amore contro il cyberbullismo.

#UNAPAROLAEUNBACIO è un’iniziativa che combatte le insidie del web ed è inoltre l’hashtag col quale gli studenti potranno lanciare il loro messaggio d’amore contro il cyberbullismo.

Like – Storie di vita online‘ è una rappresentazione che ha come obiettivo la prevenzione del cyberbullismo e il tour teatrale farà tappa anche a Catania domani 16 febbraio al Teatro Angelo Musco.

Lo spettacolo, ideato e interpretato da Luca Pagliari, prende spunto da una drammatica vicenda di cronaca avvenuta a Roma il 20 novembre 2012, quando il quattordicenne Andrea si tolse la vita. Solo in un secondo momento la famiglia scoprì che Andrea era stato vittima di pesanti insulti tramite un social network, deriso per essere gay e conosciuto con l’appellativo “il ragazzo dai pantaloni rosa”.

In occasione dell’incontro, sarà distribuito a tutti gli studenti un bigliettino dove poter scrivere il proprio messaggio contro il cyberbullismo e al termine della rappresentazione verranno letti alcuni messaggi per condividerli e commentarli.

La finalità è quella di realizzare una grande scatola i cui cioccolatini conterranno i bigliettini col messaggio d’amore più bello e significativo, scelto da Baci Perugina, da regalare alla classe dello studente autore della frase.

Oltre al questore Marcello Cardona ed al dirigente della polizia postale Marcello La Bella, saranno presenti e risponderanno alle domande degli studenti, il procuratore capo per i minorenni Caterina Aiello, il presidente del tribunale per i minorenni Francesca Pricoco ed il medico della polizia di stato Marika Mirabella.

“Con questa iniziativa – dichiara Marcello La Bella cerchiamo anche di essere vicini alle vittime affinché acquisiscano maggiore consapevolezza e competenza”.

Denunciate, anche in forma anonima www.commissariatodips.it, www.poliziadistato.it. I nemici più difficili da sconfiggere sono la solitudine e il silenzio“.

Roberta Rapisarda



© RIPRODUZIONE RISERVATA