Dimensionamento

Siracusa, ok del Miur con sorpresa: Juvara con Einaudi

57401a74-ab6d-432a-b7a5-53aa5825e69c
5 feb 2016 - 16:53

SIRACUSA - È arrivato il “sì” del Miur al decreto regionale sul dimensionamento scolastico. Con qualche correzione: a Siracusa lo Juvara viene accorpato all’Einaudi. Ripresa dal Miur, dunque, la prima decisione assunta del tavolo tecnico regionale e contraddetta la successiva ipotesi che voleva la fusione Juvara-Insolera. Per il resto, tutto confermato: nel 2016/17 il liceo classico Tommaso Gargallo torna a essere un istituto autonomo. Confermate anche le altre decisioni: il comprensivo Martoglio e il liceo Megara di Augusta mantengono la propria autonomia. Il liceo Da Vinci di Floridia torna a essere un istituto autonomo: formalmente nasce una nuova istituzione scolastica denominata appunto liceo scientifico Leonardo Da Vinci, che comprende l’intera scuola floridiana e le sezioni del liceo scientifico di Canicattini Bagni. Al liceo artistico Gagini vengono aggregate le sezioni dell’Ipsia Calapso, che prima facevano parte dell’Alberghiero.

La scuola siracusana, dunque, salva tutte le autonomie in bilico, perde il Geometra Juvara ma ottiene lo storico risultato di rivedere autonomo il liceo classico Gargallo. Con alcune differenze, però: il Gargallo è autonomo ma per ora non ha una propria dirigenza. Avrà un preside in reggenza. L’attesa per una consacrazione definitiva è il superamento della soglia dei 600 iscritti. Autonomia ma con reggenza anche per Martoglio e Megara: le due scuole, al momento sottodimensionate, si sono salvate dalla soppressione e potranno puntare adesso al raggiungimento di quota 600 (con le nuove iscrizioni) e confermare l’autonomia anche negli anni a venire. Autonomia e dirigenza, invece, sia per il Da Vinci di Floridia sia per il Gagini di Siracusa. Il liceo artistico siracusano è stato sottodimensionato e in pericolo solo per un anno: ha già raggiunto quota 600 e in più il suo organico adesso risulta rimpolpato dall’aggregazione dell’Ipsia.

Dopo la pubblicazione nella gazzetta ufficiale il Miur dovrà aggiornare il sito delle iscrizioni online che adesso, a iscrizioni in corso, risulta inadeguato.

Massimiliano Torneo

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA