Confronto

San Gregorio, Remo Palermo: “Ecco le foto della pulizia nelle scuole!”

4 ott 2014 - 12:40

SAN GREGORIO – Riceviamo e pubblichiamo la controreplica dell’ex sindaco Remo Palermo e della consigliera Ketty Privitera a quanto affermato da Salvo Cambria, presidente del consiglio comunale della cittadina dell’hinterland catanese.

Ci permettiamo, in questa nota,  di evidenziare le numerose discrasie che sono state elencate dal presidente:

1. Chi risponde alle numerose critiche avanzate, non dai consiglieri d’opposizione, ma dalla gente comune e dai cittadini stufi di promesse e di tasse, è il presidente del consiglio e non se ne capiscono le motivazioni, poiché l’organo competente è il sindaco come capo dell’amministrazione, salvo a dimostrare, anche in questa occasione inconcludenza e superficialità.

Inoltre il sindaco non ha fornito nessuna rassicurazione, come candidamente riferito proprio al vostro organo di stampa, né ai genitori del plesso di via Adige (che per giunta hanno raccolto le loro firme, inoltrate da noi sottoscritti insieme ad una richiesta di pulizia urgente dell’area, con lettera al comune del 25 settembre u. s.) né a noi consiglieri d’opposizione.

Appare molto grave che il presidente del consiglio comunale, che dovrebbe esserlo di tutti i consiglieri, quindi super partes, attacchi, fuori ruolo, i consiglieri di opposizione, sia fuori che dentro il consiglio, tutelando i consiglieri di maggioranza e l’amministrazione!!!!

2. Questa amministrazione si vanta di aver preso iniziative importanti per la viabilità ma, finora, in assenza di ordinanze sindacali, non si sono registrati miglioramenti, anzi, dei cittadini si sono lamentati del grande caos connesso all’inizio dell’anno scolastico, con la polizia municipale, che con grande impegno, mal impiegata dall’amministrazione a presidio di zone tranquille e non dove serviva veramente;

3. Si discredita, in maniera esagerata, l’operato della precedente amministrazione sul tema della riqualificazione scolastica dimenticandosi, solo a titolo esemplificativo, i numerosissimi interventi eseguiti per l’Istituto “San Domenico Savio” (scuola materna del plesso Cerza ristrutturazione completa per € 200.000 e plesso di via Sgroppillo per circa € 50.000 per imbiancare tutte le aule del plesso dopo 20 anni dalla iniziale consegna) e l’Istituto “M. Purrello” per circa € 85.000 (per rifacimento pavimentazione), € 62.000 (sostituzione infissi) e € 90.000 (messa in sicurezza impianti e termosifoni). A questi vanno aggiunti i vari finanziamenti ottenuti o in corso, richiesti dalla precedente amministrazione, per migliorare in termini di decoro e sicurezza tutti i plessi. Dall’insediamento di questa amministrazione, quanti fondi sono stati destinati all’edilizia scolastica ???

4. In merito alla dichiarazione di mancanza di esperienza del consigliere Privitera, ovviamente nessuno nasce consigliere comunale o conoscitore dei meandri del bilancio, ma le richieste di noi consiglieri (Privitera in testa) nascono dalle segnalazioni dei genitori dei piccoli frequentatori del plesso di Via Adige, inoltrate a questa amministrazione sorsa già nel corso del 2013, agli inizi del passato anno scolastico (settembre e nuova richiesta ad ottobre 2013), e mai prese in considerazione. È fisiologico sfruttare ogni occasione data dalle riunioni consiliari in cui si discute di bilancio e programmazione finanziaria, ma non certo si rischia la galera (sic!), come dichiarato da Cambria, che dimostra di non conoscere bene leggi e regolamenti, se si destinano risorse ai cittadini in termini di sicurezza scolastica. E poi si parla di un semplicissimo tappeto elastico e di una tettoia, non della piramide di Cheope !!!!

san gregorio

5. Dulcis in fundo il presidente dichiara: a giorni verrà riqualificato il verde nelle scuole che finora si trovava in stato di abbandono!!!

Si ravvede invece nelle parole di Cambria un astio recondito e pieno di pregiudizi poiché si cerca sempre di addossare responsabilità alle passate amministrazioni (soprattutto l’ultima perché è quella che facilmente si ricorda di più). Vorrei ricordare al presidente Cambria che l’attuale amministrazione è insediata da quindici mesi, tempo più che sufficiente per poter dire che: se le scuole sono infestate dalle erbacce, forse sono cresciute nell’ultimo anno di mandato di Corsaro e non quando c’era Palermo!!!!!

Si allegano alcune foto del plesso di via Adige (scuola dell’infanzia) come si presentava all’apertura dell’anno scolastico 2014-15 (scatti del 25 settembre 2014, data della raccolta firme dei genitori).

I consiglieri di opposizione
Remo Palermo e  Ketty Privitera

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento