Cutgana

San Gregorio: 160 studenti del Ferraris di Acireale in visita alla riserva Micio Conti

foto1
12 nov 2015 - 18:57

SAN GREGORIO - Sensibilizzare i giovani al rispetto della natura e delle aree protette, ma anche ad assumere una maggiore responsabilità verso i problemi ambientali ed incoraggiare il cambiamento negli atteggiamenti e nei comportamenti individuali e collettivi.

Su questi temi si sono confrontati ben 160 studenti delle prime classi dell’Istituto d’istruzione superiore “Galileo Ferraris” di Acireale, diretto da Patrizia Magnasco, durante le visite guidate alla scoperta della Riserva naturale integrale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti” di San Gregorio nell’ambito del progetto “ScuolAmbiente” promosso dal Cutgana dell’Università di Catania, ente gestore dell’area protetta.

Un progetto didattico-educativo finalizzato anche all’approfondimento delle conoscenze relative alla complessità ambientale ed alla conservazione degli ambienti naturali.

Grazie alle visite guidate gli studenti – coordinati dalla docente Maria Vittoria Castelli e guidati dal personale del Cutgana – hanno visitato la grotta Micio Conti che fa parte del sistema di otto cavità vulcaniche che costituiscono la Rni Complesso Immacolatelle e Micio Conti, diretta da Salvatore Costanzo, e che si distende per una lunghezza complessiva di 1,5 chilometri sulla collina di Aci Castello e San Gregorio di particolare importanza per le peculiarità naturalistiche, archeologiche e storiche.

Ed, inoltre, hanno ammirato anche l’epigeo dell’area protetta alla scoperta della flora e fauna presente. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA