Premio

Riconoscimento della polizia ad istituto di Biancavilla per progetto sulla legalità

falcone 5
30 mag 2017 - 17:16

BIANCAVILLA - Gli studenti delle quinte classi dell’Istituto comprensivo “Antonio Bruno” hanno ottenuto un riconoscimento istituzionale della Polizia di Stato per aver realizzato un video su Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, nell’ambito del concorso “Coppa della legalità”, promosso dall’associazione “Libera Impresa” per premiare le iniziative di sensibilizzazione alla cultura della legalità tra i più giovani.

La cerimonia si è svolta al Palazzo di Giustizia di Catania alla presenza del dottor Antonio Salvago, capo della Squadra mobile di Catania, della dirigente della scuola biancavillese Agata Di Maita e degli alunni e delle insegnanti che hanno curato il progetto Maria Aloisi e Francesca Sfragara. “Ho già espresso il plauso della città alla preside Di Maita – spiega il sindaco Pippo Glorioso – sono riconoscimenti che rendono orgogliosi perché è dai più giovani che bisogna costruire il riscatto della nostra terra. La settimana prossima accoglierò in Municipio gli studenti della scuola ‘Bruno’ con i loro familiari e insegnanti, per manifestare l’apprezzamento dell’Amministrazione comunale per iniziative che meritano di essere promosse e valorizzate”.

falcone 6

L’Istituto “Bruno”, proprio quest’anno, ha promosso numerose iniziative, anche per ricordare il 25° anniversario delle stragi di Capaci e Via D’Amelio. In particolare, una delegazione della scuola di Biancavilla ha partecipato, lo scorso 23 maggio, a Palermo alle “iniziative della memoria”, nell’ambito del progetto in rete con altre scuole siciliane “Una città per la costituzione” la cui referente è stata l’insegnante Anna Condorelli.

Tra le altre attività, il dibattito con gli studenti e la proiezione del film “La mafia uccide solo d’estate”, promossi dalle associazioni Symmachia e Leo Club Adrano Bronte Biancavilla, e la partecipazione alla Marcia della legalità che, da piazza Roma a piazza Falcone-Borsellino, ha coinvolto centinaia di studenti biancavillesi.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA