Istruzione

“Povertà educativa”, la nuova battaglia di Save the Children. Si mobilitano le istituzioni

Save-the-children-Pic
10 mag 2016 - 10:57

SICILIA - Per contrastare la povertà educativa, nel maggio 2014 Save the Children ha lanciato la campagna Illuminiamo il Futuro, per sensibilizzare le istituzioni e contrastare il fenomeno.

“La povertà educativa che Save the Children ha individuato come una delle più gravi emergenze del nostro Paese, è finalmente entrata anche nell’agenda delle istituzioni, con la creazione del Fondo per il contrasto alla povertà educativa istituito in via sperimentare con l’ultima legge di Stabilità, e questo rappresenta certamente un passo importante”, spiega Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children.

“Per far si che tutti i bambini possano apprendere, sviluppare talenti e aspirazioni, che possano aver accesso ad un’offerta educativa di qualità e che si possa eliminare la povertà minorilei tre obiettivi che la campagna Illuminiamo il Futuro promossa dalla nostra organizzazione si è proposta di perseguire entro il 2030 - è necessario creare delle vere e proprie comunità educanti. Per questo abbiamo coinvolto attorno a questo obiettivo un movimento ampio di associazioni, enti, persone, impegnate nel contrasto alla povertà educativa in Sicilia, come nel resto d’Italia”.

La campagna si caratterizza quest’anno per la nuova iniziativa “7 giorni per il futuro”, una settimana con circa 400 eventi e iniziative in tutta Italia, promossi da più di 250 tra enti e associazioni, dedicati ai bambini e alle famiglie per informare e sensibilizzare sull’importanza delle risorse educative per la crescita dei più piccoli. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA