Ambiente

Al Plemmirio di Siracusa giornata dedicata alla Biodiversità

IMG_0324
4 apr 2016 - 17:10

SIRACUSA - Lombrichi vivi, raccolta differenziata, un divertente e istruttivo Eco Game, sono alcuni del momenti della Giornata con il focus su Rifiuti ed Ecologia del quotidiano, a cura delle Associazioni Rifiuti Zero SR e Natura Sicula che ha avuto luogo stamani nella sede dell’Area Marina Protetta del Plemmirio.

Con il nuovo argomento proposto nell’ambito delle “Giornate dedicate alla Biodiversità post Expo 2015 Milano” l’Amp del Plemmirio ha dato il via agli appuntamenti di lezione ambientale con le scuole medie. A partecipare stamani sono state le terze classi dell’ITC “Verga” diretto da Annalisa Stancanelli. Un doppio incontro che va a sommarsi all’iniziativa dello sorso 22 marzo curata dalle medesime associazioni, nella stessa location dell’Amp del Plemmirio, in occasione della Giornata Mondiale dell’acqua. Due appuntamenti e un unico obiettivo: sensibilizzare gli studenti alla questione dei rifiuti solidi urbani e alla loro corretta gestione.

Le due associazioni, Rifiuti Zero Siracusa e Natura Sicula, peraltro da anni si muovono per informare e formare i cittadini ad una cultura in cui il rifiuto non viene visto come un problema ma come una risorsa. All’attenzione del giovane parterre, dunque, dopo un breve introduzione sulla finalità dell’Amp del Plemmirio a cura del direttore Rosalba Rizza, sono stati posti i temi relativi al riciclo, riuso e recupero, alla differenziazione dei rifiuti, al compostaggio, alla progettazione adeguata degli imballaggi e della tariffazione puntuale. Argomenti non solo trattati in maniera semplice, per via dell’età verde dell’uditorio, ma anche con momenti di intrattenimento che hanno coinvolto gli studenti in maniera giocosa e nel contempo istruttiva.

Il presidente dell’associazione Rifiuti Zero Salvo La Delfa e il presidente di Natura Sicula, Fabio Morreale, hanno introdotto il focus sul ruolo della differenziata nella gestione dei rifiuti mentre Emma Schembari ha illustrato i Raee, i rifiuti delle apparecchiature elettriche ed elettroniche ed il loro corretto smaltimento, che può portare all’ottenimento di materiali, materia e componenti che altrimenti andrebbero persi nell’ambiente.

L’impatto di un RAEEha rilevato la Schembari che è anche consulente per l’ambiente del Comune di Siracuisa - in natura è elevato in quanto nella maggior parte dei casi, le apparecchiature elettriche ed elettroniche posseggono alcuni elementi che sono nocivi per la salute umana. Inoltre, dai Raee è possibile ricavare le ‘terre rare’, elementi della tavola periodica che hanno un valore economico non indifferente“.

La tematica del compostaggio ovvero la tecnica attraverso la quale è possibile trasformare la parte organica dei nostri rifiuti (circa il 40%) in compost un fertilizzante di qualità elevata è stata ad alto tasso di coinvolgimento, in quanto la dimostrazione del compostaggio è stata realizzata utilizzando “sul posto” lombrichi vivi, mostrati da Salvo La Delfa e Andrea De Bortoli agli studenti in sala.

IMG_0347

 

L’incontro si è concluso con un “Eco Green Game”, una attività ludica che ha impegnato gli studenti chiamati a dare la risposta esatta su domande riguardanti gli argomenti trattati durante la giornata. Il prossimo appuntamento con il focus sui Rifiuti ed Ecologia del quotidiano a cura delle Associazioni Rifiuti Zero SR e Natura Sicula nella sede dell’Area Marina Protetta del Plemmirio nell’ambito delle Giornate dedicate alla Biodiversità post Expo 2015 Milano dedicato alle scuole medie avrà luogo l’11 aprile quando sarà ospite l’ITC “Martoglio” al completo.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA