Evento

“OrientaSicilia” giunge alla XIII edizione. “Un momento insostituibile di incontro tra gli studenti”

OrientaSicilia
20 ott 2015 - 10:30

PALERMO - Tutto pronto per la XIII edizione di “OrientaSicilia” che, a partire da oggi e fino al 24 ottobre, si terrà a Palermo in occasione della Fiera del Mediterraneo.

La manifestazione, organizzata dall’Associazione Aster, sarà un momento per dialogare con gli studenti e aiutarli nella scelta del percorso scolastico, universitario o professionale che meglio si avvicina alle loro esigenze e soprattutto alle loro attitudini.

L’evento vedrà la partecipazione delle più importanti Università, Accademie Italiane ed Estere e di numerose altre realtà attive nel campo della formazione professionale, insieme agli studenti delle ultime classi degli Istituti superiori provenienti da tutta la Sicilia.

I ragazzi saranno guidati all’interno di un percorso fatto di una grande varietà di proposte: dagli studi classici alla moda, dal design alla comunicazione e tanto altro. Potranno, dunque, passare in rassegna tutte le offerte che i vari istituti possono offrire avendo così le basi e gli strumenti per fare una scelta consapevole.

”OrientaSicilia si conferma per il mondo scolastico siciliano un momento insostituibile di incontro e dialogo tra gli studenti, che sono i principali protagonisti del sistema dell’istruzione, e le istituzioni e gli enti che li accoglieranno negli anni più importanti della loro formazione e crescita – commenta Anna Brighina, presidente di Aster e coordinatore di OrientaSicilia -. Siamo lieti di annunciare che l’Associazione Aster per l’organizzazione dei suoi Eventi di Orientamento del 2015 si pregia della Medaglia del Presidente della Repubblica. La costante attenzione del Presidente della Repubblica è per noi motivo di sostegno, di grande onore e di gratificazione per il nostro costante lavoro. È un riconoscimento - conclude Brighina - che impreziosisce ancora di più il nostro impegno a beneficio della collettività e della società civile di cui gli stessi ragazzi, a cui vanno oggi i nostri servizi, costituiranno domani parte attiva”.

Commenti

commenti

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento